Nonostante a causa del maltempo non si sia tenuto nella splendida cornice di piazza Broletto ma alla palestra Boni, un buon pubblico ha assistito ieri sera al secondo ‘Memorial Attilio Lasagna’, organizzato dalla Boxe Mantova in collaborazione con Francesco Ventura e Sergio Cavallari per ricordare colui che fu campione italiano e bronzo europeo da dilettante negli anni 40 e anima del pugilato mantovano nei decenni successivi.

Nei professionisti massimi-leggeri ha destato ottima impressione il 22enne romano Simone Federici, già campione italiano da dilettante, allenato da Franco Federici e tesserato con il Team Cavallari-Ventura, che contro il serbo Mile Nikolic ha mostrato ottime qualità sia fisiche che tecniche andando a vincere per kot alla terza ripresa dopo aver già inflitto all’avversario tre conteggi.

Nei mediomassimi il mantovano Jamel Haddaji (Boxe Loreni) ha perso per kot alla quarta ripresa contro il serbo Alexander Bojic.

Sei gli incontri dilettantistici: Kevin Gutelli (Kid Saracca Parma) ha battuto ai punti Abdeldast Essalib (Boxe Mantova) 60 kg; Stefan Holzer (Boxe Mantova) ha battuto ai punti Dharmvir Sing (Boxe Trissino Vicenza) 75 kg; Natanael Ramillano (Olympia Boxe Carpi) ha pareggiato con Cristiano Caiti (Boxe Tricolore Olmedo Reggio Emilia) 64 kg youth; Seydina Diagne (Salus et Virtus Piacenza) ha battuto per kot injury alla terza ripresa Eathnine Badar (Boxe Mantova) 64 kg; Alfonso Gaglio (Iron Club Gym Scandiano) ha battuto per abbandono alla terza ripresa Claudio Rosafio (Boxe Mantova) 60 kg; Lorenzo Gambarelli (Boxe Tricolore Olmedo Reggio Emilia) ha battuto ai punti Abdoulaye Diop (Salus et Virtus Piacenza) 69 kg.untitledcav come oggetto avanzato-1

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: