All’ Auditorium di Roma ha preso il via, con le inebrianti esibizioni di capoeira del Grupo SOLUNA, una settimana di full immersion nella cultura brasiliana.

Un paese dalle immense risorse, crogiolo di razze e religioni, ricco di arte e di cultura, espressione di musicalità e ritmi innati, caratterizzato da grandi contrasti ed affermatosi negli ultimi anni quale vera e propria potenza economica; un paese che ospiterà lo svolgimento del prossimo mondiale di calcio e delle Olimpiadi 2016…ma quanto “sappiamo” in realtà del Brasile? Un’idea dell’Ambasciata del Brasile a Roma, in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, ha fatto nascere il festival Brasil! una settimana all’insegna della musica, delle arti figurative, della danza, del cinema, della letteratura e della gastronomia del Brasile. Lo scopo della manifestazione è quello di promuovere la cultura brasiliana contemporanea presso il pubblico italiano, come mezzo di consolidamento e sviluppo degli scambi culturali e sociali storicamente esistenti da sempre tra i due Paesi. Il Festival si svolge dal 15 al 22 settembre 2013 all’Auditorium Parco della Musica, ospitando un ben rappresentato gruppo di grandi nomi della musica popolare brasiliana come Toquinho e Adriana Calcanhotto; cantautori e musicisti affermati come Zeca Baleiro, Paula e Jaques Morelembaum, Yamandu Costa, André Mehmari, Mônica Salmaso e Luíz Fïlíp. È prevista una esibizione di musica elettronica e dance con il progetto MixHell. Le arti figurative rappresentate da Odires Mlászho e dal noto fotografo italiano Massimo Listri, che esporrà immagini di architetture scattate durante un recente viaggio in Brasile. Rosa Emília Dias proporrà uno spettacolo per bambini tratto dall’opera di Vinicius de Moraes. Per la letteratura verrà presentato un libro monografico su Clarice Lispector (1920-1977), scrittrice tra le più rappresentative del Brasile, con una conferenza dello studioso e biografo americano Benjamin Moser. Infine, per la parte cinematografica, sarà in programma una rassegna di film brasiliani per tutta la durata del festival.Caio Flavio de Norohna e Raimundo, secondo segretario dell’ Ambasciata, ha dichiarato per la presentazione dell’evento:” questo festival rappresenta il secondo più grande investimento per la promozione della cultura brasiliana all’estero. Ci felicitiamo che l’ Auditorium abbia accolto una manifestazione che mostra tutta la ricchezza e la varietà della cultura del nostro paese, spesso associata solo al carnevale o alla samba, ma che comprende anche una grande letteratura, arte, cinema, gastronomia.”

(Info:www.auditorium.com; infoline 06.80241281; www.ambasciatadelbrasile.it)

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi