Christian Morabito-Cataldo Quero quarti finale FoggiaTaranto (30-09-14) La Quero-Chiloiro Taranto porterà sei atleti alla fase interregionale dei Campionati italiani giovanili di boxe che si terrà dal 17 al 19 ottobre a Spoleto. Propedeutiche le performance dei boxeur del club rossoblù al Palazzetto dello Sport “Taralli” di Foggia, dove dal 25 al 28 settembre si sono tenute le qualificazioni. Taranto è stata la società più numerosa con dieci atleti in lizza. Obiettivo, per ciascuna categoria, era qualificare dal primo turno gli atleti Youth, Junior e School Boys, riservati rispettivamente agli atleti nati negli anni 1996-1997, 1998-1999 e 2000-2001.

A Spoleto si terranno le qualificazioni per la fase finale dei Campionati italiani giovanili School Boys-Junior a Barge (Piemonte) dal 7 al 9 novembre, e quella degli Youth a Treviglio dal 21 al 23 novembre.

SEI CAMPIONI REGIONALI Foggia ha incoronato la Quero-Chiloiro come prima società per numero di campioni regionali giovanili: sei su dieci partecipanti, “che sarebbero dovuti essere otto – puntualizza il tecnico Cataldo Quero – visto che i miei talentuosi atleti Morabito e Attolino, che puntavano a vincere il titolo nazionale, sono stati inspiegabilmente scippati di vittorie limpide. Resta comunque un bilancio positivo, che contempla il nostro solito obiettivo di far crescere i giovani e metterli in vetrina”. Questi i sei campioni regionali, che passano a Spoleto con in tasca il sogno del titolo nazionale: D’Alconzo e Pastore (School Boys), Lorusso e Leccese (Junior), Francesco Magrì ed Angelo Magrì (Youth).

I RISULTATI Per il turno successivo dei campionati giovanili di Spoleto, senza “passare” da Foggia, si sono già qualificati gli atleti “School Boys” Elio D’Alconzo (classe 2001, 40 chilogrammi) ed Antonio Pastore (classe 2000, 65 kg).

Disputati gli altri match, a partire dalla categoria Junior che ha visto la rivelazione della qualificazione foggiana, ovvero il 60 chilogrammi Michele Lorusso (1999) che, nel suo debutto assoluto sul ring, ha piazzato il tris vincente: nei quarti di finale contro Leonardo Di Muro (Boxe Di Palo Andria), in semifinale contro Giovanni Orlando dell’Andriese ed in finale contro Roberto Carlucci (Taralli Foggia); nei 63 kg Christian Morabito (1998) ha battuto nei quarti Mirco Coletta (Perrone Taviano), in semifinale Davide Fanelli della Kankudai Boxe Bari, ma è stato sconfitto in finale da Salvatore Campanile (Taralli Foggia) immeritatamente dopo un buon match; Nei 70 kg Cosimo Attolino (1998) in semifinale ha perso con Salvatore De Leo (Boxe Iaia Brindisi); nei 75 kg Giovanni Leccese (1999) ha vinto in finale contro Giuseppe Strippoli (Accademia Pugilistica Andriese) prima del limite alla seconda ripresa.

I match negli Youth: 64 kg Francesco Magrì (1997) ha battuto ai quarti Emanuele Conte (Luciano Bruno Foggia), in semifinale ha superato Andrea Malanga (Kankudai Bari) ed in finale ha superato Luigi Portino (Quero-Chiloiro), che a sua volta l’aveva spuntata in semifinale su Antonio Sciannamea (Pugilistica Andriese);

Nei 69 kg Angelo Magrì (1997) ha battuto in semifinale Giacomo Zotti (Kankudai Bari) e in finale Vincenzo Verderosa (Luciano Bruno Foggia) dopo un match molto combattuto, nel quale il tarantino ci ha messo carattere e voglia di vincere; Sempre nei 69 kg Fabio Nistri (1997) è stato derubato della vittoria da parte di Alcide Attrotto (Pugilistica Merico) dopo una lezione di pugilato ai quarti di finale.

 

Addetto stampa Quero-Chiloiro

Alessandro Salvatore

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi