MarascoChiofaloVerdAGMario e Graziano Loreni allestiranno la prima difesa del titolo italiano dei pesi leggeri da parte del loro alfiere Luca Marasco (13-0). Il venticinquenne imbattuto ha conquistato la vacante corona in un infuocato ed appassionante derby il 10 luglio scorso in quel di Toscolano Maderno (BS), suscitando applausi per la sua condotta tattica, la sua boxe esaltante e la maturità dimostrata nel superare un veterano valoroso e combattivo come Massimiliano Chiofalo.

 Ora è chiamato a confermare davanti ai suoi tifosi quanto di buono messo in vetrina con un match che sulla carta si presenta alquanto incerto e soprattutto da scintille. Lecchese di nascita, ma bergamasco di adozione, Marasco combatterà il 23 ottobre alle Piscine Italcementi di Bergamo contro il pericolosissimo picchiatore romano Simone “Chico” Califano (13-2). Il ventisettenne capitolino è già stato in possesso del titolo tricolore e l’ha abbandonato pochi mesi or sono, permettendo al pugile della Colonia Loreni Olab di venirne in possesso. C’è grande attesa ora di vedere un confronto che si preannuncia una battaglia tra due tenaci e mai domi fighters.
Nel frattempo cambia l’avversario di Michael “Iron” Achiaw (1-0), che mercoledì prossimo 9 settembre si esibirà quale clou di una manifestazione mista a Chiari (BS), nel contesto dell’evento folkloristico denominato palio delle quadre. Per l’appuntamento che riaprirà la stagione post-estiva, Mario e Graziano Loreni hanno trovato quale valido sostituto l’esperto Janos “Wolfman” Somogyi (8-46-2). Si tratta di un quarantatreenne ungherese che calca le stuoie professionistiche da cinque stagioni, affrontando chiunque ed ovunque.Il mancino magiaro non è da sottovalutare, perché la sua esperienza è davvero grande.

(Nella foto di Alberto Germinario il successo di Marasco nel tricolore)

Comunicato stampa Boxe Loreni del 05.09.09

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi