Bari si appresta a vivere uno straordinario week-end tutto all’insegna del karate: sabato 3 e domenica 4 settembre, infatti, la bella e “storica” struttura cittadina del Palaflorio, di recente restaurato ed ampliato, ospiterà lo svolgimento del XX Campionato del Mediterraneo – Trofeo Unione Nazionale Veterani dello Sport indetto sotto l’egida della Fijlkam e dell’Unione delle Federazioni del Mediterraneo di karate (UFKM) competizione di kata e kumite, individuale e d a squadre, maschile e femminile per le classi di agonisti cadetti (16-17 anni di età), juniores (18-20 anni di età) e Under 21 (nati dal ’90 al ’92) : questi ultimi gareggeranno nel loro 1° Campionato Europeo. Alla manifestazione, organizzata con molto impegno dal Comitato regionale pugliese della Fijlkam e per esso in particolare dal vicepresidente del settore karate Sabino Silvestri e dal presidente del comitato organizzatore Roberto D’Alessandro parteciperanno 250 atleti in rappresentanza di 13 paesi (oltre all’ Italia, Francia, Bosnia, Cipro, Croazia, Montenegro, Algeria, Malta, Tunisia, Turchia, Albania, Marocco, Montenegro) dei 24 che complessivamente fanno parte dell’ UFMK.

La manifestazione agonistica di Bari sarà costellata di una serie di eventi nell’evento: in concomitanza con lo svolgimento del Campionato, il Palaflorio ospiterà Casa Italia, I love made in Italy  un’importante rassegna di prodotti agroalimentari ed artigianali di eccellenza, tutti rigorosamente italiani, con una trentina di qualificate aziende espositrici. Alla cerimonia di apertura (ore 18.00 di sabato 3) che vedrà come presentatrice Valeria Todisco, interverranno gli abilissimi I Carvinati, sbandieratori di Carovigno (BS), genuina espressione del folclore pugliese; l’inno di Mameli e l’Aida saranno intonati musicalmente dalla Scuola dell’ Aeronautica Militare e III Regione Aerea; un’imbarcazione tipica dell’areale mediterraneo, il gozzo, farà bella mostra di se’ nel parterre del palazzetto…giovedì 1 settembre è stata organizzata una riuscita conferenza stampa, con l’intervento dei maggiori organi di informazione locali: presenti per la Fijlkam il Vicepresidente vicario professor Giuseppe Pellicone, il direttore tecnico nazionale professor Pierluigi Aschieri, Sergio Donati presidente della commissione promozione e scuola; ospite d’onore il senatore Gianrico Carofiglio, magistrato, scrittore e cintura nera 5° dan di karate, autore di un intervento particolarmente apprezzato; presente l’assessore alla Mobilità e Sport del Comune di Bari Elio Sannicandro, mentre l’assessore provinciale allo sport Sergio Fanelli, nell’ impossibilità di essere presente, ha inviato un telegramma di saluti e complimenti.

L’Italia a Bari è chiamata a confermare le posizioni di vertice che ha sempre saputo far sue in questa impegnativa competizione, che avrà anche il valore di un test estremamente significativo in proiezione del 7° Campionato Mondiale Cadetti Junior-1° Campionato Mondiale Under 21 in programma a Melaka,in Malesia, dal 13 al 18 ottobre p.v. Ricordiamo che all’edizione 2010, svoltasi a Izmir in Turchia, i nostri rappresentanti seniores conquistarono 4 ori, 2 argenti, 5 bronzi ed il secondo posto dell’ Italia nel medagliere dietro alla Turchia, mentre l’anno precedente, a Podgorica in Montenegro, l’edizione riservata come oggi ad atleti juniores e cadetti, fece registrare la conquista di 4 ori, 2 argenti, 8 bronzi e del terzo posto nel medagliere, dietro a Turchia ed Egitto.

A Bari il positivo trend che sta vivendo il karate italiano dovrebbe trovare senz’altro un’ulteriore brillante conferma, viste le grandi qualità già messe ampiamente in mostra dai nostri portacolori ed il serio lavoro di preparazione garantito dalla Commissione nazionale Attività giovanile della Fijlkam, presieduta dal maestro Vito Simmi e composta dai maestri Gennaro Talarico e Santo Torre, con i collaboratori tecnici Tiziana Costa e Vincenzo D’Onofrio Infine, causa scadenza del mandato di presidente dell’ UFMK del professor Giuseppe Pellicone, in carica sin dal 1997, si dovrà procedere anche all’elezione del nuovo chairman di questa organizzazione internazionale: nel segno della continuità con l’ottimo lavoro sino ad oggi svolto, l’Italia ha presentato la candidatura del professor Pierluigi Aschieri.

 

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi