lotta come oggetto avanzato-1Roma. La 72esima carta olimpica italiana per Rio 2016, porta la firma di Franz Chamizo.

Il neo tesserato della sezione lotta del Centro Sportivo Esercito, questa notte a Las Vegas, sede dell’edizione 2015 dei mondiali di lotta, si è laureato campione del mondo dei 65 kg.

Il ventitreenne azzurro di origini cubane e naturalizzato in Italia lo scorso febbraio, ha superato in finale con il punteggio di 4 a 3, l’uzbeco Navruzov ottenendo, automaticamente, la carta olimpica per Rio 2016, riservata ai primi sei classificati.

Chamizo, sposato con la collega, nonché Caporal Maggiore Dalma Caneva, nel 2014 si era aggiudicato l’oro ai campionati europei under 23 di Walbrzych, in Polonia, mentre nel corso dell’anno corrente si era distinto per l’ argento ai primi Giochi Europei di Baku.

“Questa medaglia – evidenza di Franz Chamizo – ha un sapore molto speciale; arriva infatti, al termine di una stagione agonistica eccezionale, ricca di impegni che mi ha consentito di conquistare un argento ai Giochi Europei di Baku, l’oro mondiale con relativa qualifica per i Giochi Olimpici del prossimo anno. Quale migliore inizio con il Centro Sportivo Esercito che ringrazio tantissimo per avermi arruolato tra le proprie file insieme a tanti altri campioni.

La medaglia di Las Vegas è un successo che mi onora. Ringrazio quindi tutti colori che mi hanno aiutato in questa impresa, anche mia moglie Dalma Caneva, atleta anch’essa dell’Esercito. Spero molto di partire con lei per Rio de Janeiro e tornare vincenti.”

 

Roma, 11 settembre 2015

 

Ten. Col. Stefano Mappa

Ufficiale Pubblica Informazione

Centro Sportivo Esercito

Foto Mezzelani

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi