Grazie alla sua risonanza mediatica non c’è dubbio che  il match che vedrà di fronte Floyd Mayweather Jr. contro Saul ” Canelo” Alvarez è quanto di più spettacolare ci possa dare la boxe d’oggi, dover c’è un balletto di cifre impressionante che vedrà il primo incassare 41milioni di dollari e il secondo circa 25 milioni. Cifre per pugili a cavallo dei welter e superwelter, che hanno soppiantato di gran lunga quella che fino a poco tempo fa era la regina dei guadagni: la categoria dei massimi, indebolita dall’egemonia dei fratelli Klitschko. L’incontro si svolgerà al MGM Grand di Las Vegas ed è valevole per i titoli mondiali di cui i due pugili sono possessori: welter (Mayweather) e superwelter (Alvarez), con una piccola clausola per Canelo a presentarsi sulle152 lb. Invece delle 154, che sono il limite della categoria. E’ una clausola imposta dal team di Mayweather ed è il segnale che tutto sommato Alvarez, forte dei suoi 23 anni (13 anni più giovane di Mayweather),è un po’ temuto. Si tratta di pugile dal cazzotto sodo, ma non digiuno tatticamente. Gli esperti danno per scontata la vittoria di Mayweather, un fuoriclasse, il number one di tutte le categorie. Canelo è messicano,ma in controtendenza con i suoi capelli pel di carota e il suo volto lentigginoso è diventato personaggio oltre le sue possibilità che sono da tener conto guardando la robustezza del suo fisico e il numero dei successi prima del limite. Il Messico è alla ricerca del successore di Julio Cesar Chavez e molti credono di averlo trovato. Indubbiamente Mayweather dall’alto di una classe e di una velocità incredibile dovrebbe saper mettere il bavaglio alle intenzioni bellicose del messicano, anche se molti dicono che nelle prime sei riprese può avvenire di tutto, e dopo il match andrà in discesa per l’americano.

Anche in Italia avremo modo di vedere questo match in diretta su Sport Italia a cominciare dalle 3 di domani mattina. Un motivo di tornare a rivivere le sensazioni di parecchi anni fa con i Benvenuti, Mazzinghi e Loi…una boccata d’ossigeno per gli appassionati di questo sport.

 

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi