2013_Almaty_Russo_World_ChampionPer Russo questo è il secondo oro Mondiale dopo quello della Kermesse iridata di Chicago nel 2007. Sul ring della Baluan Sholak Palace of Culture di Almaty, dove si sono disputate le finali che hanno visto il Kazakhstan farla da padrone con 4 ori sui 10 in palio, il Bi-Argento Olimpico e – da ora in poi – Bi Campione Mondiale ha dominato le prime due riprese agevolmente, cosa che gli ha consentito di accumulare un vantaggio incolmabile per il pur forte Tischenko, che non è mai riuscito a evitare i colpi del nostro Tatanka. Nella terza – che i giudici hanno assegnato al russo – Clemente Russo si è limitato a controllare l’avversario. Grandissima emozone per lui e per tutti gli amanti della Noble Art nel momento della cerimonia di premiazione, officiata per l’occasione dal Vice Presidente AIBA, Presidente EUBC e Presidente Onorario FPI Franco Falcinelli, quando all’interno del Baluan Sholak Palace sono risuonate le note dell’inno di Mameli, straordianria colonna sonora per questo straordinario risultato che Russo ha regalato alla Noble Art Italiana. L’Italia conclude questo Mondiale con un eccellente bottino fatto di un oro (Russo) e i due Bronzi di Valentino nei 60 Kg e Cammarelle nei +91 KG. L’Italia chiude al quinto posto nel medagliere questo Mondiale alle spalle del Kazakhstan, Cuba, Azerbaijan e Russia.

Emozionato il Responsabile Tecnico della Nazionale Azzurra Raffaele Bergamasco quando è stato chiamato a commentare non solo il fantastico oro di Tatanka ma in generale l’avventura azzurra a questi Mondiali: “Clemente è stato immenso e ha dimostrato ancora una volta di essere un Fuoriclasse della Boxe. Anche stavolta ha disputato un match di livello assoluto, mettendosi al collo uno strameritato oro. Non trovo le parole giuste per descrivere cosa sto provando in questo momento, perchè è la mia prima medaglia da Responsabile della Nazionale. La mia gioia non deriva soltato da questo oro e dai due bronzi di Cammarelle e Valentino, ma dall’orgoglio di aver portato questi 10 favolosi ragazzi ad Almaty. Anche chi non si è messo al collo una medaglia si è comportato benissimo. Penso a Mangiacapre, che ha perso solo contro il nuovo Campione del Mondo (Yeleussinov, ndr); a Cappai che, a mio parere, avrebbe mertato miglior sorte contro Veitia Soto; a Picardi e Parrinello che hanno anche stavolta dato l’anima sul ring. Voglio, infine, ringraziare di cuore lo staff che in queste due settimane, e non solo, ha collaborato con me. In primis i tecnici Foglia e Stecca, che hanno vissuto con me all’angolo tutti i match degli Azzurri e mi hanno aiutato nelle sessioni di allenamento. In secodno luogo il Fisioterapista Morbidini, che è sempre stato vicino ai ragazzi curandone i muscoli e la preparazione atletica, e il Dott. Fabbricatore, il nostro Team Doctor. Menzione d’onore, ovviamente, per il nostro Presidente Brasca, presente qui ad Almaty come Team Leader, che ci ha fatto sempre sentire il suo personale sostegno, ma anche quello di tutta la FPI. Qui in Kazhakstan non ho visto dieci singoli boxer, ma una Squadra di Pugili unita e compatta. Questo è il risultato più grande che sono riuscito a ottenere.”

Programma/Risultati Azzurri:

15 Ottobre:

32mi 64Kg: Vangeli vs Maxwell (ENG) Vangeli vince per DQ Maxwell 3Round

16 Ottobre:

32mi 49 Kg: Cappai vs Osmonov (KIR) 3-0

17 Ottobre:

32mi 56 Kg: Parrinello vs Chubabria (GEO) 2-0

32mi 75 Kg: Munno vs Mercado (MEX) 0-3

18 Ottobre:

16mi 52 Kg: Picardi vs Makhmedov (TAG) 1-2

16mi 64 Kg: Vangeli vs Lopèz (CUB) – Lopèz vince per WO Vangeli

16mi 91KG: Russo vs Guledhni (GEO) 3-0

19 Ottobre:

16mi 49 Kg: Cappai vs Kashiwasaki (JPN) 3-0

16mi 56 Kg: Parrinello vs Avagyan (ARM)0-3

16mi +91Kg: Cammarelle vs Yoka (FRA) 3-0

20 Ottobre:

16mi 60 Kg: Valentino vs Zeqiri (KOS) 3-0

16mi 69 KG: Mangiacapre vs Lazarev (UKR) 2-1

16mi 81 KG: Fiori vs Ochola (KEN) 3-0

21 Ottobre:

Ottavi 49 Kg: Cappai vs Chung (PKR) 2-1

Ottavi 91 Kg: Russo vs Andreasen (DEN) 3-0

22 Ottobre:

Ottavi 60 Kg: Valentino vs Delgado (MEX) 3-0

Ottavi 69 Kg: Mangiacapre vs Baghirov (AZE) 3-0

Ottavi 81 Kg: Fiori vs Ivanov (RUS) 1-2

Ottavi +91Kg: Cammarelle vs Muhamed (SWE) 3-0

23 Ottobre:

Quarti 49 Kg: Cappai vs Veitia Soto (CUB) 1-2

Quarti 60 Kg: Valentino vs Isayev (AZE) 3-0

Quarti 69 Kg: Mangiacapre vs Yeleussinov (KAZ) 0-3

Quarti 91 Kg: Russo vs Calic (CRO) 3-0

Quarti +91Kg: Cammarelle vs Hrgovic (CRO) 3-0

25 Ottobre:

Semifinali 91 Kg: Russo vs Mammadov (AZE) 3-0

Semifinale 60 Kg: Valentino vs Conceicao (BRA) 0-3

Semifinale +91 Kg: Cammarelle vs Medhizov (AZE) 0-3 (Dopo nuovo voto giudici – match concluso pari 28-28; 29-27; 28-28)

26 Ottobre:

Finale 91 Kg: Russo vs Tischenko (RUS) 3-0

ITA BOXING:

Pugili:

Manuel Fabrizio Cappai (49 Kg – GS Fiamme Oro); Vincenzo Picardi (52 Kg – GS Fiamme Oro); Vittorio Jahyn Parrinello (56 Kg – CS Esercito); Domenico Valentino (60 Kg – GS Fiamme Oro); Dario Donato Vangeli (64 Kg – GS Fiamme Oro); Vincenzo Mangiacapre (69 Kg – GS Fiamme Azzurre); Raffale Munno (75 Kg – GS Forestale); Simone Fiori (81 Kg – GS Fiamme Oro); Clemente Russo (91 Kg – GS Fiamme Azzurre); Roberto Cammarelle (+91 Kg – GS Fiamme Oro).

Staff:

Team Leader: Alberto Brasca – Presidente FPI

Head Coach: Raffaele Bergamasco

Assistant Coaches: Maurizio Stecca e Giuseppe Foglia

Team Doctor: Claudio Fabbricatore

Fisioterapista: Fabio Morbidini

 

(FOTO AIBA.ORG/N. BASAEV)

Di Alfredo