Ennesimo tutto esaurito al teatro Principe di Milano per la manifestazione svoltasi sabato 7 ottobre organizzata dalla Principe Boxing Events e dalla Opi Since 82. “Ormai il pubblico milanese ha capito la qualità del nostro lavoro – commenta il presidente PBE Alessandro Cherchi – ed affolla l’impianto in ogni ordine di posti anche quando non ci sono in palio titoli italiani o europei. I nostri pugili danno sempre il massimo, gli appassionati lo sanno e comprano tutti i biglietti rapidamente. Sabato scorso, abbiamo dato la possibilità di vedere i combattimenti anche al resto d’Italia con la diretta streaming sulla pagina Facebook della Gazzetta dello Sport commentata dal giornalista Riccardo Crivelli e da Nicolò Pavesi (responsabile della comunicazione digitale della Opi Since 82 e della PBE). Siamo molto soddisfatti del successo ottenuto dai quattro video di presentazione dei pugili sulle pagine Facebook della Gazzetta dello Sport e della Opi Since 82: in pochi giorni hanno avuto dalle 19.000 alle 41.000 visualizzazioni. Alla manifestazione erano presenti anche giornalisti di testate che in genere non si occupano di boxe e questo contribuisce ad incrementare la popolarità dei nostri pugili. Insomma, da ogni punto di vista il nostro ventesimo evento al teatro Principe può essere considerato un successo.”

Foto 1-Nicholas Esposito Foto 2-Maxim Prodan Foto 3-Samuel NmomahTre combattimenti su cinque sono terminati prima del limite: Samuel Nmomah ha impiegato solo due riprese per spedire al tappeto Predrag Cvetkovic, Nicholas Esposito ha messo ko al quinto round Sladjan Dragisic, Maxim Prodan ha vinto in tre tempi su Sasa Janjic, mentre Alex D’Amato e Osvaldo Gagliardi hanno dato vita ad una spettacolare battaglia terminata in parità e Donatello Perrulli ha superato ai punti Lorenzo Calì. “I pugili che hanno combattuto sabato sono all’inizio della carriera – spiega Alessandro Cherchi – e devono fare esperienza. Solo combattendo spesso possono maturare pugilisticamente. Le riunioni al teatro Principe servono soprattutto a far crescere i nostri migliori talenti, che possono sentire il calore dei loro tifosi (grazie alle dimensioni dell’impianto, che può ospitare circa 500 persone su due livelli). Abbiamo in previsione un altro evento prima della fine dell’anno. La nostra prima manifestazione ha avuto luogo il 5 dicembre 2014 e vorremmo festeggiare adeguatamente tre anni di attività.”

 

Le conigliette di Playboy Italia hanno svolto la funzione di round girls ed anche questo ha contribuito a rendere indimenticabile la serata.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi