Giovedì 16 dicembre su Brindisi si accenderanno le luci della grande boxe, con le immagini della città che saranno irradiate in tutto il mondo tramite i satelliti di Rai Sport, che trasmetterà in diretta l’evento. La promoter internazionale Rosanna Conti Cavini, vice presidente vicario della Lega Professionisti, in collaborazione con l’Associazione Olivier, con la partecipazione del Comune della città pugliese grazie al sindaco Domenico Mennitti e l’assessore allo sport Cosimo De Michele, e della Provincia di Brindisi grazie al presidente Massimo Ferrarese e l’assessore allo sport Natale Curia, mette in scena una serata che ha tutti i connotati per essere indimenticabile e si disputerà al Palazumbo con inizio alle 21.

Solo la presenza del ragazzo di casa Antonio De Vitis basterebbe e avanzerebbe. De Vitis ha già alle spalle tanti successi nella categoria dei superpiuma, ma non si vuole fermare certamente. Al secondo posto nelle classifiche Ebu, Antonio è infatti in predicato di avere un’opportunità
europea anche se, con la sua manager Monia Cavini, non si disdegna di intrapredere anche altre strade. E’ il caso del match del 16 dicembre, la semifinale al titolo Wbo sulle dieci riprese, contro un avversario tosto e importante come l’ungherese Zsolt Nagy. De Vitis, che ultimamente ha combattuto mostrando anche una grande potenza e un ottimo miglioramente del bagaglio tecnico sotto la guida dell’ex campione italiano Bruno Vottero, tiene naturalmente in maniera particolare a fare bella figura nella sua città. I suoi tantissimi tifosi certamente non mancheranno di portarlo verso la vittoria.

Ottimi interpreti della boxe italiana sono anche gli altri ragazzi della manager Monia Cavini impegnati quella sera. Andrea Di Luisa, campione italiano dei supermedi, nel nostro paese è ormai rimasto privo di avversari credibili, oppure che semplicemente abbiano il coraggio di sfidare i suoi
pugni al fulmicotone. A Brindisi ci sarà l’ungherese Norbert Szekeres, atleta dal record positivo, che cercherà di restare in piedi per sei riprese ed essere il primo avversario, dopo dieci match, a portare ai punti il napoletano residente a Viterbo. Giuseppe Di Micco è invece un altro giovane che sta aspettando la sua grande occasione, sotto forma del titolo italiano: il ragazzo prodotto della Boxe Priverno dei maestri Marocco e Dominioni è infatti sfidante ufficiale alla cintura tricolore. Nella serata di Brindisi potrà far vedere tutto il suo talento nei sei round del suo nono match professionistico (tutti vinti gli altri otto), che lo vedrà opporto a Janos
Vass.

Una serata quindi che si annuncia davvero importante, con tre ottimi atleti in grande ascesa. Una serata su cui scommettere a occhi chiusi, come capita sempre quando organizza Rosanna Conti Cavini.

Andrea Bacci

 

Di Alfredo

Un pensiero su “A Brindisi con De Vitis, Di Luisa e Di Micco”
  1. la serata è a pagamento…se si dove si possono acquistare i biglietti?

    grazie
    stefano flores

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi