di Amedeo Raffi

Quest’anno più che mai la squadra di pugilato che ha partecipato alla classica manifestazione Rumena di TG-Mures ha ben figurato portando a casa importanti risultati. Gli atleti delle società Toscane Fight Gym Grosseto, Pugilistica Lucchese, Ambra Libertas e Boxe Nicchi guidate dai tecnici Raffaele D’Amico e Giulio Monselesan hanno portato a casa vittorie contro avversari qualificati ai vertici delle classifiche nazionali.


Ad aprire le ostilità il giovane lucchese Marvin Demollari che dapprima contratto riusciva a prendere in mano le redini dell’incontro e anticipando costantemente l’avversario Tamas Koloszvari si aggiudicava il match. Nell’incontro successivo l’irruento portacolori della palestra Grossetana Sokol Ceka, cercava di demolire subito il proprio avversario Dorin Medesan, ma questi, superati primi momenti di difficoltà, portava in fondo la competizione riconquistando un giusto verdetto di parità. Era poi Paul Costantin Cocolos, il rumeno della Fight Gym Grosseto, a domare con i suoi micidiali montanti, in due riprese, il connazionale Cristian Ciurar mentre Lazzaro Bertini dava vita ad una vivace competizione, giocando d’anticipo, ed aggiudicandosi il verdetto contro Georgey Zolt. Impeccabile anche il bravo pratese dell’ Ambra Libertas Manuel Mannelli che ai punti supera l’avversario Ianos Vas, mettendosi in mostra per la sua velocità e pulizia dei colpi. Ottima prova anche per il lucchese Filippo Rimanti, che per niente intimorito, replicava colpo su colpo al suo avversario Eduard Leon che terminava la prova senza non pochi problemi. Si proseguiva con il mediomassimo grossetano che al proprio rientro dimostrava una splendida preparazione superando ai punti in una prova veramente maschia il proprio avversario Peter Florin. Per l’allievo della pugilistica Lucchese Michael Mobilia, nonostante la generosa prestazione, niente da fare contro il pari peso Ianos Vas mentre un importante vittoria viene per il medio aretino di adozione Sokol Jakini che porta a casa un importante risultato contro il nazionale rumeno Lorand Szabo che in particolar modo nelle fasi finali viene surclassato dal pugile Toscano.
Al termine della serata nella conviviale di rito i complimenti si sprecavano per la squadra toscana ed il Team Leader Amedeo Raffi veniva invitato a tornare prossimamente in Romania. L’invito veniva accettato e sarà onorato nel prossimo mese di agosto con un’altra squadra di pugili, delle solite palestre, che andranno ad arricchirsi di un utile esperienza internazionale.
La delegazione veniva portata nei giorni successivi a visitare le saline di Turda, una delle meraviglie della Romania, ove a profondità di oltre cento metri  è possibile andare in barca in laghetto salato o girare in una splendida ruota panoramica.

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi