La Porsche Arena di Stoccarda ha ospitato l’attesa sfida per la cintura WBA dei pesi massimi tra il campione Alexander Povetkin e lo sfidante Marco Huck. Nella notte di sabato 25 febbraio le ambizioni del tedesco Huck, campione WBO dei pesi massimi-leggeri, si sono materializzate, ma l’abilità del russo Povetkin le hanno dissolte nell’arco delle 12 riprese combattute sotto la direzione dell’arbitro Luis Pabon. Alla fine lo sfidante ha avuto la soddisfazione di non concedere l’unanimità del verdetto all’ostico campione. Il risultato è stato assegnato a Povetkin a maggioranza. Stanley Christodoulou gli ha conferito 4 punti di margine con 116-112. John Coyle gli ha riconosciuto 3 punti di vantaggio con 116-113. Il terzo giudice, Philippe Verbeke, ha fatto vedere i due appaiati con 114-114.
Il 27enne Huck ha saputo interpretare la parte dello sfidante con le credenziali ed ha creato l’incertezza in alcuni frangenti del match. Povetkin, campione olimpionico ad Atene nel 2004, ha concesso molto spazio al suo avversario durante la prima metà del confronto. Poi ha fatto leva sulla differenza di peso per distanziare il persistente Huck, che ha creduto fino in fondo alla possibilità di diventare campione mondiale della massima divisione di peso. La migliore scuola pugilistica del russo ha infranto il sogno del tedesco di origine jugoslava, sostenuto senza tregua dal pubblico presente in sala.Il 32enne Povetkin ha chiuso la seconda difesa della sua cintura con il record immacolato di 24 vittorie (16 prima del limite).Huck ha riportato l’insuccesso numero 2 contro 34 trionfi (24 prima del limite).
                                                 ____________  .  _________

Il vacante campionato dell’Unione europea dei pesi medi non è stato assegnato dopo il pareggio attribuito al match combattuto tra il 24enne tedesco Dominik Britsch, 26-0-1 (9), ed il 30enne spagnolo Roberto Santos, 17-6-2 (9). Nella stessa categoria di peso è continuata senza intoppi la carriera dell’austro-spagnolo Marcos Nader, 22 anni il primo marzo, che si è imposto a Baker Barakat, siriano residente in Germania, prossimo a compiere 31 anni. Nader, 15-0-0 (2), ha combattuto contro Barakat, 36-12-4 (24), le 10 riprese programmate ed ha avuto l’unanimità dei giudici.Ha lasciato il quadrato da invitto anche il 23enne peso massimo tedesco Edmund Gerber, 19-0-0 (13), che ha obbligato all’abbandono il 37enne Alex Mazikin, ucraino residente in Germania. Mazikin, 17-7-2 (4), si è arreso alla fine del quinto round. Sono rimasti imbattuti con successi prima del limite in 7 riprese anche gli altri due protagonisti tedeschi della serata.
Il 26enne superwelter Jack Culcay, medaglia d’oro ai mondiali dilettanti di Milano del 2009, ha piegato il 28enne campano Salvatore Annunziata, 15-6-4 (3). “Golden Jack” Culcay vanta il record di 11-0-0 (7). Il 27enne mediomassimo Robert Woge, 7-0-0 (6), ha levato le braccia contro il 34enne piemontese Roberto Cocco, 10-9-1 (5), dopo due atterramenti.

Primiano Michele Schiavone

Fonte: www.sportenote.com

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi