Adriano Nicchi, pugile aretino di ventinove anni, professionista dal 2006, da poco approdato nel gruppo di pugili della manager Monia Cavini, venerdì prossimo a Livorno salirà sul ring per cercare la conquista del primo titolo di grande prestigio della sua carriera, il titolo italiano dei superwelter. Suo avversario sarà l’imbattuto ragazzo di casa Lenny Bottai, pugile forse meno esperto (è professionista da solo due anni) ma che è imbattuto e che certamente sarà spinto moltissimo dal suo pubblico. Il match si presenta come incerto e spettacolare, con due pugili certamente molto ambiziosi che cercheranno entrambi la vittoria, anche perché il titolo è vacante (lo ha lasciato un anno fa’ Castellucci) e per i due contendenti è la prima esperienza con la cintura tricolore in palio. In più, tutti e due i contendenti hanno alle spalle buone vittorie su diversi pugili italiani: Amato, Margiotta, Paolini e Mottolese per Bottai, Di Fiore, Ciano e Bonacci (più un pari con Langella) per Nicchi. Proprio la grande vittoria su Cristiano Bonacci nello scorso ottobre, con in palio il titolo Internazionale Wbf, è stato l’ultimo impegno del ragazzo di Monia Cavini.

Ad Arezzo, la città dove Nicchi è nato e dove è molto apprezzato, si sta preparando un pullman di tifosi per seguire l’atleta e fargli sentire di mano la pressione dei tifosi livornesi. Del resto Adriano ha una ragione molto importante per vincere, oltre quella della soddisfazione personale: la dedica da fare allo sfortunato fratello Aldo, anche lui superwelter, che dovette abbandonare la carriera per un guaio fisico proprio mentre si stava preparando a un match con il tricolore di quella categoria in palio.

A Livorno saranno certamente presenti anche Monia Cavini, la manager di Nicchi, oltre che i promoter internazionali Umberto e Rosanna Conti Cavini. Tutta l’organizzazione si aspetta dal ragazzo di Arezzo una bella vittoria che sarà un punto di partenza verso altri importanti obiettivi internazionali.

Ufficio stampa Rosanna Conti Cavini

Di Massimo

Un pensiero su “Adriano Nicchi alla conquista del Titolo Italiano Superwelter”

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi