La neo nata Sezione Giovanile Pugilato Fiamme Oro Marcianise ha mosso i primi passi agonistici Sabato e Domenica, 25 e 26 febbraio nel Torneo Regionale Esordienti svoltosi a S.Prisco (Caserta), a cura della Tifata Boxe Prisco Perugino.
L’esordio è avvenuto con la partecipazione dei School Boys Rossetti Emanuele e Di Lernia Paolo, i più pronti del nutrito gruppo di atleti tesserati con il Gruppo Sportivo Fiamme Oro sezione giovanile di Marcianise ed allenati dal giovane Assistente di Polizia Antonio Brillantino, cresciuto con il padre Domenico nella Excelsior. Antonio è un allenatore di notevole esperienza acquisita per il suo lodevole percorso da atleta sia in campo nazionale che internazionale.

E’ stato Campione Italiano “Primi Pugni”, Campione Italiano 3.a serie (a soli 16 anni, per il regolamento di allora), Campione Europeo Cadetti (junior), vice Campione europeo Junior(Youth), medaglia di Bronzo ai giochi del Mediterraneo, 5 volte Campione Italiano Assoluti e 2 volte Vice Campione del Mondo Militare. Smessi i panni da pugile è passato a collaborare con i tecnici Giulio Coletta e Michele Caldarella nel centro pugilistico delle FF.OO. di Spinaceto( Roma) fino alla fine del 2011, quando, seguendo un progetto di contrasto all’illegalità messo in atto dalla Polizia di Stato, è tornato nella sua Marcianise, per stare in mezzo ai giovani, per portarli al successo sportivo , ma soprattutto per prepararli ad affrontare in modo corretto la vita, così come già fanno l’ASD Zinzi/Bizzarro, l’Excelsior Boxe-EGL e la Medaglia d’Oro. 
Tornando al Torneo Esordienti di S.Prisco, si può affermare che la prova dei  due giovani pugili, Emanuele Rossetti e Paolo Di Lernia (quest’ultimo padre e zii pugili) è stata davvero interessante e, l’aver superato nettamente Buonciro e Maietta, ha avuto una forte valenza soprattutto perché questi vestivano la casacca  della palestra Medaglia d’Oro, diretta dal maestro Raffaele Munno.
Ottimo ed incoraggiante, quindi, l’avvio per il nuovo Sodalizio pugilistico sorto  in questa cittadina di soli quarantamila abitanti, meglio conosciuta come Terra di Pugili. Qui la Boxe è una tradizione di famiglia e diventa un punto d’onore per  adolescenti ed adulti indossare, almeno per una volta, i guantoni da Boxe. Mai migliore scelta potevano fare i massimi vertici sportivi della Polizia di Stato nella persona del dottor Montini ed il Consiglio di Amministrazione della Provincia di Caserta presieduto dall’Onorevole Domenico Zinzi, quando hanno deciso di Istituzionalizzare la Boxe a Marcianise. Nella patria di Campioni Europei, di Medagliati Olimpici e, sopratutto, di 3 Campioni del Mondo, quali Tommaso Russo, peso Medio della Zinzi, Clemente Russo peso Massimo della Excelsior e Domenico Valentino peso leggero della Medaglia d’Oro. Venuti dopo Angelo Musone (Excelsior) peso massimo, il capostipite dei Campioni, lo storico “scippato” di Los Angeles 1984, obbligato da corrotti giudici a tornare a casa con la sola Medaglia di Bronzo, lui che, alla partenza per le Olimpiadi, aveva giurato che sarebbe tornato con quella d’Oro. A “Marcianise Terra di Pugili e di Campioni” c’è ancora chi non ha smesso di sognare la Medaglia d’Oro Olimpica. A Londra ce la possiamo fare con Clemente Russo, Mirko Valentino e Vincenzo Mangiacapre! E con Antonio Brillantino mettiamo ipoteche per il futuro.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi