Claudio Squeo Claudio Squeo-Cataldo QueroTaranto (31-03-14) Nel primo turno della “Talent League of Boxing”, l’unica vittoria dei Lupi Briganti di Abruzzo-Molise-Puglia-Basilicata, è firmata dal pugile tarantino della Quero-Chiloiro Claudio Squeo. Ventitrè anni, ad un passo dalla laurea in Giurisprudenza, sinora Squeo ha spesso sfiorato il podio in competizioni nazionali giovanili e dilettantistiche. Nella domenica di ieri ha convinto tutti i tre giudici nella sfida tra “91 chilogrammi” Elite, contro il pericoloso rappresentante della formazione di casa degli Squali Borboni (Calabria-Campania) Gianmarco Cardillo.

“Con questa nuova affermazione importante, avvenuta al debutto di un evento nazionale e inedito come la Talent League of Boxing – commenta il tecnico Cataldo Quero – il mio allievo Claudio Squeo ha confermato il suo talento. Si tratta di un pugile combattivo ed interessante, ligio alle regole della boxe che, se continuerà a lavorare con passione e dedizione, potrà costruirsi un futuro da professionista massimo leggero”.

Squeo, che a maggio prossimo cercherà nuova gloria nei campionati italiani universitari, nella struttura Polifunzionale di Soccavo (Napoli), ha in pratica firmato quello che in gergo calcistico è noto come “il gol della bandiera” a favore della dei Lupi Briganti, allenati dal pugliese Francesco Stifani e Simone Di Marco. I due tecnici hanno nella loro formazione anche Giovanni Palestra, altro pugile categoria “91kg+” della Quero-Chiloiro Taranto, che potrà essere sfruttato già dalla prossima sfida della seconda giornata della Talent League of Boxing in programma sabato 12 aprile a Rionero in Vulture, dove contro le Pantere Aragonesi i Lupi Briganti cercheranno il riscatto.

A Napoli i Lupi Briganti hanno subìto 4 sconfitte dagli Squali Borboni, firmando tre pareggi.

 Addetto stampa Quero-Chiloiro

Alessandro Salvatore

Di Alfredo