di Michelangelo Anile

Pomeriggio di boxe mondiale mercoledì 7 aprile presso l’impianto della Vigor Perconti a Roma con Domenico Spada che ha fatto visita al Tean Zonfrillo & Federici prima della trasferta in Germania per il mondiale WBC dei Pesi Medi contro Sebastian Zbik.  L’allievo del M° Agnuzzi si è soffermato per un allenamento  di rifinitura pre-mondiale e soprattutto ha svolto sul quadrato delle Vigor sei riprese con Emanuele Blandamura  pronto a mettere a puntino la preparazione tattico-tecnica dell’amico Domenico. Hanno partecipato alla seduta di allenamento il Campione d’Italia Cadetti 81 kg. Simone Federici e il neo Campione Regionale 69 kg. Manuele Anile che si sono esibiti con il M° Franco Federici in una seduta di figure tecniche. A bordo ring, ospite d’onore  Emanuele Della Rosa.  Ne abbiamo approfittato  per una brevissima intervista.

Quale esperienza ti porti in Germania dopo la sconfitta al Nuerburgring dello scorso anno?

“Ho capito che solo per KO posso conquistare il titolo. Mi dispiace dirlo, ma dopo quella sconfitta, sono tornato in Italia  amareggiato e soprattutto deluso dal pugilato mondiale. In Italia certe cose non accadono”.

Nella preparazione fisica e tattica del match, hai inserito qualcosa in più rispetto al primo incontro?
“Sicuramente,  insieme al M° Agnuzzi e al M° D’Elia, ho curato soprattutto l’approccio al match,  la freddezza di capire che un’altra occasione del genere non capiterà  mai più…dunque vado in Germania per vincere e basta. Non ci saranno attenuanti.”

Quando è in programma la partenza per Magdeburgo?
Partiremo domenica  11  con i maestri e con il procuratore Christian  Cherchi.  Lunedì  12 ci attende la conferenza stampa dove sarà presentato l’evento di sabato 17.  Sabato sarà il grande giorno!

A chi dovrai dedicare …il titolo?
“Il primo fra tutti l’ultimo arrivato in famiglia Spada: Anthony. Poi a me stesso che sono oramai molti anni che vivo in palestra e soprattutto per il pugilato italiano. Naturalmente a tutti coloro che mi vogliono bene e mi seguono ovunque”.
In bocca al lupo.
“Crepi… e il titolo al Vulcano!”.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi