Chicago, Illinois, 24 aprile 2015 – Il coloured svedese con licenza americana “The Ripper” Badou Jack, 19-1-0 (12), ha stupito nell’imporsi allo statunitense “The Dog” Anthony Dirrell, togliendogli la cintura WBC dei pesi supermedi e l’imbattibilità dopo 27 successi (22 anzitempo) ed 1 pari. Al termine delle 12 riprese il cambio al vertice è avvenuto con decisione a maggioranza: due cartellini per il neo campione con 116-112 e 115-113 contro 114-114 registrato dal terzo giudice.

 

Nell’altro confronto mondiale della serata, tra due statunitensi, il campione WBA “regolare” dei pesi medi “Miracle Man” Daniel Jacobs, 29-1-0 (26), si è imposto a “Golden” Caleb Truax, 25-2-2  (15), per arresto del combattimento nell’ultima ripresa. L’incontro è stato fermato a 48 secondi dalla fine, contato ed incapace di sottrarsi alla furia dell’avversario.

 

Tra i combattimenti preliminari segnaliamo la vittoria del peso massimo polacco Artur Szpilka, 18-1-0 (13), ai danni dell’americano Ty Cobb, 18-7-0 (10). L’europeo ha imposto con determinazione la sua spumeggiante vigoria ed ha obbligato l’avversario all’atterramento nella prima ripresa. Nel secondo tempo ha saputo fare meglio, chiudendo il conto a 1:42 della frazione.

Fonte www.sportenote.com

 

Per la divisione dei superwelter “La Amenaza” Roberto Garcia, 37-3-0 (23), ha riportato il successo ai punti in 8 tempi contro lo statunitense James Stevenson, 22-2-0 (15). Garcia, messicano-americano, ha vinto con verdetto unanime ma ha dovuto soffrire una caduta nel primo round. Dalla seconda ripresa in poi la sua supremazia è stata incontrastata. Questi i cartelli: due 78-73 e 77-74.

 

L’imbattuto medio polacco Maciej Sulecki, 20-0-0 (5), si è sbarazzato dello stagionato guardia destra americano Darryl Cunningham, 30-8-0 (11), per fuori combattimento nel secondo round.

Di Alfredo