Venerdì 7 maggio, a Selargius (Cagliari), la OPI 2000 di Salvatore e Christian Cherchi organizzerà una manifestazione pugilistica: nel clou il campione d’Europa dei pesi mosca Andrea Sarritzu difenderà il titolo contro il francese Alain Bonnel. Si tratta della terza sfida tra i due pugili. L’italiano ha vinto ai punti le prime due, nel 2002 e nel 2008, sulla distanza delle sei riprese. Bonnel non ha un buon record (13 vittorie e 16 sconfitte), ma è un buon pugile ed è stato campione di Francia e dell’Unione Europea dei pesi mosca, una categoria in cui i pugili europei non abbondano.

Nato a Quartu Sant’Elena, in Sardegna, il 9 aprile 1976, alto 160 cm, professionista dal maggio 1998, Andrea Sarritzu ha sostenuto 38 incontri: 30 vinti (12 per ko), 4 persi e 4 pareggiati. E’ stato campione d’Europa dei pesi mosca dal luglio 2006 al maggio 2008. Ha riconquistato il titolo il 14 novembre 2009 costringendo al ritiro il francese Christophe Rodrigues. La difesa contro Bonnel è solo un passo di avvicinamento al titolo mondiale. Sarritzu ha già combattuto due volte per il massimo alloro della propria categoria di peso. Il 14 dicembre 2002, a Quartu Sant’Elena, perse ai punti contro il campione Wbo Omar Andres Narvaez (un giudice aveva 4 punti di vantaggio per il sardo). Il 9 agosto 2003, a Villasimius (Cagliari), la rivincita con Narvaez finì in parità. Da notare che il fuoriclasse argentino è ancora in possesso della corona Wbo (anche se l’ultima difesa risale al giugno 2009) ed è sempre imbattuto.

Sul ring del Palasport di Via Massimo D’Azeglio si esibirà un altro beniamino del pubblico sardo: il peso welter Luciano Abis. Professionista dal luglio 2000, soprannominato “Bazooka”, il 30enne pugile cagliaritano ha un record di 27 vittorie (13 prima del limite), 1 sconfitta e 1 pareggio. Affronterà il mestierante spagnolo Juan Martinez (7-14) sulla distanza delle sei riprese.

Merita di essere seguito il secondo match italiano del picchiatore spagnolo Luca Giacon (9 vittorie, tutte per knock out), che affronterà il francese Sezer Erunsal. I round previsti sono sei, ma Giacon vorrà incrementare il proprio record di vittorie prima del limite. Giacon ha solo 22 anni e la OPI ritiene che possa raggiungere grandi traguardi fra i pesi leggeri.

In cartellone anche la sfida tra i pesi supermedi Mouhamed Ali Ndiaye (16-1 con 9 ko) e Raul Asencio.

La manifestazione sarà trasmessa in diretta da Dahlia Sport 2 a partire dalle ore 21.00.

Info: www.opi2000.com

Di Massimo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: