Floyd Mayweather Jr (43-0, 26 KOs) ha sconfitto all’unanimità Miguel Cotto(37-3, 30 ko)  conquistando il titolo mondiale dei superwelter WBA. Il match si è svolto alla MGM Garden di Las Vegas grazie alla Golden Boy Promotion, affiancata dalle organizzazioni dei due pugili. Mayweather ha vinto chiaramente ma non è stato certo un incontro facile. Il Cotto apparso a Las Vegas era ben differente da quello distrutto due anni e mezzo fa da Manny Pacquiao per il titolo mondiale dei welter. In quell’occasione il portoricano si era presentato debilitato per rientrare nei limiti di peso imposti dal clan di Pacquiao. Cotto dimostrò subito di non essere finito presentandosi successivamente al limite dei Superwelter e conquistando il titolo contro Yury Foreman, battuto prima del limite e in pratica cancellato dal ranking mondiale.

Stessa sorte subivano Ricardo Mayorga e Antonio Margarito. Floyd Mayweather recentemente aveva conquistato il mondiale dei welter con una polemica vittoria prima del limite sull’astro nascente Victor Ortiz. Come si ricorderà il primo mondiale conquistato da Pretty Boy è stato da superpiuma. Il match sembrava avviato verso una logica conclusione a favore di Floyd dopo cinque riprese, ma a partire dalla sesta il portoricano approfittava del calo avversario per costringerlo sulla difensiva. Per tre riprese Cotto recuperava qualche punto costringendo a qualche duro scambio Mayweather; ma dal nono round fino alla fine Pretty Boy giustificava il fatto di essere uno dei più grandi della storia pugilistica e quel suo montante sinistro al volto accusato vistosamente in chiusura dall’avversario era il suo marchio di fabbrica. A fine match i punteggi erano 117-111, 117-111, 118-110 a favore di Mayweather.
Logicamente si ricomincia a parlare della sfida tra Pacquiao e Mayweather, considerato il match del secolo, che senz’altro polverizzerà i record d’incasso di tutti i tempi. I due grandi campioni sono considerati da lungo tempo ai primi due posti della classifica Top Ten di tutte le categorie. Mayweather deve però scontare due mesi di carcere, per violenze domestiche alla sua ex compagna, e lo farà per una deroga particolare da permettergli il match con Cotto a partire dall’ 1 giugno. Quando Floyd uscirà ad aspettarlo ci sarà la sfida con Pacquiao.
Nella grande serata di boxe abbiamo assistito alla fine di un grande campione come Sugar Shane Mosley (46-8-1, 39 KOs), 40 anni, malmenato per 12 rounds, da Saul “Canelo” Alvarez (40-0-1, 29 KOs). Era in palio il titolo mondiale dei superwelter WBC.  
Jessie Vargas (19-0, 9 KOs), la stella nascente dei welter, ha nettamente battuto Steve Forbes(35-11, 11 KOs), ex campione del mondo. Verdetto a suo favore:100-90, 97-93, 99-91.
Decisamente buona la prova di  Carlos Quintana(28(22)-3(3)-0), ex campione del mondo dei welter, vincitore per KO 6 Deandre Latimore (23(17)-3(1)-0).
Negli altri incontri:
Welter: Keith Thurman (16(15)-0-0) b. Brandon Hoskins (16(8)-0-1) TKO 3.  
Superleggeri: Omar Figueroa (15(12)-0-1) b. Robbie Cannon (12(6)-6(3)-2) TKO 2.  
Welter: Antonio Orozco (13(9)-0-0) b. Dillet Frederick (8(5)-5(3)-3) TKO 3.   
Piuma: Braulio Santos (5(5)-0-0) b. Juan Sandoval  (5(3)-8(1)-1)  6.  

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi