Dopo la serata Professionistica in piazza Santa Croce organizzata dalla Sempre Avanti Firenze in collaborazione con Quartiere 1 e Team Cavallari . La Sempre Avanti Firenze ancora sugli scudi, infatti Domenica 19 Giugno con inizio alle ore 21 in Ginestra Fiorentina sarà allestito il ring per i combattimenti nel mezzo del crocevia dentro il centro paese, fra via Chiantigiana e via Re di Puglia. .la Società organizzatrice cercherà di bissare il grande successo dell’anno passato.


La serata avrà inizio con il debuttante Lepei Dragan della S.A.F che nella categoria regina dei medi affronterà sulle 3 riprese l’aretino Bennati Christian. Per il secondo match il portacolori della boxe Luminati, categoria youth 60 kg., Maremonti Natty incrocerà i guantoni con il giovane della Pugilistica Isolotto Lorenzo Fantappiè. Sarà Poi la volta del più giovane atleta della Sempre Avanti Firenze Barcali Dimitri opposto al Montecatinese Cerra Brandon. Al 4° match un altro debuttante, categoria medi della S.A.F, il fiorentino Gianni Avvisato se la vedrà con l’atleta del maestro Fernando Padariso, Mattolini Andrea della boxe Lastra a Signa. Al 5° combattimento pesi Medi Yasser Attia da Empoli contro un atleta di Forte dei Marmi. Il sesto combattimento ancora un pugile di casa il signese Mangani Alberto contro Saltapari categoria Medi. Per il 6 match si prevede scintille fra Voltarelli “Boxe Nicchi” e il figlio d’arte Marco Scardigli ( suo padre è il maremmano Andrea Scardigli ) allenato da Franco Sanseverino categoria Medi .
Nel clou della serata il Lastrigiano Giacomo Mazzoni,  team Cavallari ( 2 match vinti ) affronterà l’ostico mancino Stefano Trabucco da Pescara ( 2 vinti 2 persi 1 pari ) . Il primo alla ricerca del terzo successo consecutivo in una serata importante, mentre il pescarese cercherà di prendersi una vittoria che lo rilancerebbe nel palcoscenico del pugilito italiano. Il match  categoria welter professionisti è previsto sulle 6 riprese. Nel nono ed ultimo match combatterà per i colori della Sempre Avanti Firenze Giacomo Massoli, che noi chiamavamo affettuosamente ‘’Dondellone ‘’.
Questo match di Giacomo Massoli sarà per noi motivo di orgoglio e rimarrà sempre nel nostro cuore .
Voglio anche ricordare un altro fortissimo pugile di appena 19 anni Michele Adduci che purtroppo ci ha lasciato il 15 maggio. Son sicuro che sarà presente tra noi, magari a scambiare, lui divenuto angelo, qualche colpo con il Puma.

(C. M.)

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi