di Leandro Spadari

Neanche l’improvvisa ondata di maltempo abbattutasi l’8 e 9 agosto u.s. su diverse zone del litorale, e di cui tanto hanno parlato le cronache giornalistiche, è riuscita ad impensierire la proverbiale operosità della gente friulana….e tutto è oramai perfettamente pronto per ospitare nel migliore dei modi – secondo una tradizione che si rinnova da quasi un quarto di secolo! – lo svolgimento nel bel Palazzetto dello Sport di Grado, dal 25 al 29 agosto p.v., del 23° Stage Nazionale Estivo della Fijlkam, organizzato dal Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia della Fijlkam – Settore Karate (presieduti rispettivamente dal dottor Enzo De Denaro e dottor Roberto Ruberti, entrambi manager ed al contempo apprezzati tecnici).
Non è da dimenticare il supporto delle istituzioni, grazie al convinto patrocinio accordato dal Comune – citiamo il Sindaco di Grado avvocato Silvana Olivotto, il Vicesindaco ed assessore allo sport Alide Dovier, l’assessore alle politiche giovanili Elisa Polo – e dalla stessa regione Friuli Venezia Giulia, presidente Renzo Tondo; in rappresentanza federale sarà presente, come già riportato da SECONDS OUT, il Vicepresidente Vicario della Fijlkam professor Giuseppe Pellicone, presidente dell’UFMK (Unione delle Federazioni del Mediterraneo di Karate), e quali ospiti d’onore il presidente Fijlkam dottor Matteo Pellicone e il presidente del Coni regionale dottor Emilio Felluga. Importante il coordinamento e la supervisione operativa demandati ai tecnici e dirigenti Gerardo Gemelli, Mirio Mannini, Carlo Maurizzi, Nicola Mirabella, Paolo Moretto, Francesco Penna, Giorgio Rainoldi. Oltre allo stage, si svolgerà – con lezioni sempre tenute dal Direttore Tecnico Nazionale Professor Pierluigi Aschieri – il 2° Seminario Scientifico Internazionale di Aggiornamento ed Alta Formazione,a numero chiuso e riservato a tecnici e ufficiali di gara mentre nei giorni di sabato 30 con il kumite (combattimento) e di domenica 31 agosto con il kata (forma) scenderanno in campo gli agonisti con la disputa del 23° Open di Grado, per un totale nella settimana di circa 2000 presenze: oltre 500 per lo Stage, 200 per il Seminario, più di 900 per l’ Open, con tutto il seguito di accompagnatori, familiari, tecnici, arbitri,etc sia dall’Italia che dall’estero. Ed infatti i partecipanti saranno di provenienza non solo dei paesi viciniori, quali Slovenia, Serbia, Croazia, Bosnia, Austria, Svizzera ma anche della Germania, Repubblica Ceca, Polonia, Inghilterra, Olanda, Spagna. Non mancherà un’iniziativa volta alla selezione e specializzazione degli arbitri internazionali e diretta dai migliori esperti italiani tra i quali spiccano i nomi – per non citarne che alcuni – di Roberto Tanini, Francesco Rizzuto, Pino Zaccaro. Si deve aggiungere che nella settimana sarà in ritiro a Grado tutta la nazionale azzurra, seguita dallo staff tecnico Fijlkam con i maestri Vito Simmi, Roberta Sodero, Claudio Guazzaroni, Alessandro Balestrini, Santo Torre. Ma un’autentica “chicca” sarà rappresentata dalla presenza di una principessa figlia dell’ Emiro del Dubai, grande appassionata e praticante di karate e taekwondo e portabandiera per la squadra degli Emirati Arabi a Pechino, che verrà con una cinquantina tra praticanti del suo club di karate e persone di accompagnamento.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi