Guido Vianello (+11, -1) è tornato sul ring e precisamente a Rosenberg nel Texas per riprendere quel cammino che dovrebbe portarlo in alto, al di là dei suoi due metri. Il gigante romano tornava dopo la sfortunata prova contro Jonathan Rice, un infortunio dovuto ad una brutta ferita all’occipite mentre era in vantaggio. Sono gli inconvenienti del “mestiere”. Ora è tornato sul ring di Rosenberg nel Texas per infliggere una netta sconfitta ad uno scorbutico avversario come Curtis Harper (+14, -10). Vittoria netta sulle 8 riprese e su questo non c’erano dubbi in partenza, l’importante era risalire con la carica di un successo in vista del prossimo match che si dovrebbe disputare a febbraio del prossimo anno contro un avversario quotato. Guido piace al pubblico americano che vedono in lui un possibile successore di grandi atleti di origine italiana come Joey Maxim, Willie Pastrano e Roland La Starza tanto per fare alcuni nomi.

Di Alfredo