cocco420Libri di sport –  Il caro estinto, emerito campione. 73 epigrafi da Mennea a Bearzot, da Coppi a Di Maggio.                                                                                                                                                    Coccodrilli – L’arte di commemorare i campioni dello sport – Giorgio Cimbrico – Absolutely Free Editore – Pag. 248 – Euro 15.00.

Idea non nuova, Giampaolo Ormezzano editò una pubblicazione sull’argomento. La differenza sta nella qualità di chi ricorda tizio e caio, che se ne sono andati a scoprire cosa c’è dopo la vita terrena. Mica per  tutti, il coccodrillo è riservato a chi ha fatto qualcosa di straordinario, che ha lasciato il segno. L’autore ha optato per lo sport, riserva di caccia ricchissima. Solo l’imbarazzo della scelta. Ne ha scelti più di 70 e a ciascuno ha dedicato un cammeo delizioso. Con l’esclamativo che nessun “caimano” è triste, semmai il contrario. Per il lettore conoscere Rocco Agostino “il più dolce degli spietati” manager di boxe, o la donna bionica Joyner Griffith, lo zaratino Ottavio Missoni, sua eccellenza Antonio Samaranch è scoprire il lato spesso nascosto del personaggio. Da non perdere Emil Zatopek l’uomo cavallo e Marcel Cerdan un “pied noir” campione di boxe, che stregò Edith Piaf, l’usignolo di Francia. Cito a caso, perché nessun coccodrillo ha cadute di tono. Un piccolo appunto, dettato dall’affetto, aver dimenticato Rocky Marciano,  nella galleria ci sarebbe stato benissimo e avrebbe gradito la compagnia di altri colleghi ricordati.                                                                                                                                    Giuliano Orlando

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi