Canguro Mimmo Attolino, Campione del Mondo Domenico Valentino, Coordinatore Attività Giovanile Cataldo Quero.Ancora soddisfazioni in campo giovanile per il pugilato tarantino. Nello scorso week-end, a San Gemini (Terni), l’aspirante pugile della “Quero-Chiloiro” Cosimo Attolino, classe 1998, si è piazzato al quinto posto, in coppia con il foggiano Lorenzo Palmieri (“Taralli” Foggia), alla finale nazionale del Criterium dell’Attività Giovanile, nella categoria Canguri (11-12 anni).
La manifestazione tricolore riservata ai pugili in età preagonistica (dai 6 ai 12 anni, divisi in tre categorie), che da qualche anno ha preso il posto dei Giochi della Gioventù, ha visto la partecipazione degli aspirati campioni della boxe del futuro provenienti da tutta Italia, attraverso le selezioni regionali. Sul ring montato domenica in Piazza San Francesco a San Gemini, si sono susseguite le esibizioni, individuali per Cuccioli (6-8 anni) e Cangurini (9-10 anni), a coppie per Canguri, di prove di carattere ludico-sportivo, sempre più impegnative a seconda della categoria. I Canguri, in particolare, si sono cimentati dopo la prova individuale della corsa piana di 25 metri,  nella prova a coppie di 4 round da 30 secondi ciascuno, in un completo “sparring partner condizionato” che si basava su figure (con il maestro), cambio guardia, bloccaggi, difese e schivate (tra allievi). La giuria era composta dal responsabile federale dell’Attività Giovanile Pino Ghirlanda, dai componenti la Commissione del Settore Giovanile e Scolastico, Biagio Zurlo, Stefania Iuppa, Francesco Cutruzzulà, Claudio Bardini ed Enrico Paganini, dal coordinatore del Settore Tecnici Sportivi nonché consigliere nazionale della FPI (Federazione Pugilistica Italiana) Massimo Scioti e dal presidente ANAP (Associazione Nazionale Allenatori Pugilato) Gianni Burli.

Squadra Puglia - Quero Cataldo coord.att.giovanile, Delli Carri Lorenzo presidente Puglia FPI, Mimmo Attolino canguro, Gianni Orlando cangurino, Francesco Vinciguerra cucciolo, Lorenzo Palmieri canguro. Da segnalare il bel “parterre de roi” presente a San Gemini: a bordo ring c’erano infatti, tra gli altri, il campione del mondo dilettanti Domenico Valentino, l’ex campione del mondo e d’Europa professionisti Gianfranco Rosi, l’ex campionessa europea professioni Maria Moroni.
«Un buon piazzamento per il nostro aspirante pugile – ha commentato Aldo Quero, tecnico della “Quero-Chiloiro” e coordinatore dell’attività giovanile in Puglia – anche dal punto di vista psicologico: le motivazioni di Attolino, deciso a proseguire con l’attività pugilistica facendo  agonistica, sono sensibilmente aumentate».
La rappresentativa pugliese si è ben comportata, ottenendo un oro con Gianni Orlando (Acc. Pugilistica Adriese) tra i Cangurini ed un altro quinto posto con Francesco Vinciguerra (“Taralli” Foggia) tra i Cuccioli, classificandosi terza, a pari merito con l’Umbria, dietro Lombardia e Toscana.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi