Venerdì 17 febbraio ha avuto inizio la stagione agonistica della Società Excelsior Boxe-EGL Marcianise. Solo 7 incontri sono stati possibili mettere insieme a causa dell’influenza che ha colpito a turno diversi atleti, ma il numeroso pubblico, presente nella Palestra della Scuola Elementare Mazzini ha potuto assistere ad incontri tecnicamente interessanti, disputati da alcune delle giovani promesse del pugilato campano . Ad aprire la serata sono state le esibizioni degli allievi del folto vivaio della Excelsior, che, con  azioni pugilistiche controllate, hanno ben simulato  l’agonismo degli adulti.

Entrando nel vivo della manifestazione, gli incontri disputati dagli juniores Vittorio Buonanno, Vincenzo Arecchia e Michele Zarigno (tutti della Excelsior Boxe-EGL, opposti rispettivamente a Battipaglia(B,Vesuviana), Quaranta(B.Metropolis) e De Rosa (Pontecagnano) sono tutti terminati sul filo di lana. E questo grazie agli accoppiamenti molto oculati, che hanno consentito il necessario equilibrio delle forze  scese in campo. Buonanno ha superato un ottimo Battipaglia, come pure Arecchia ha fatto con  Quaranta; il debuttante Michele Zarigno ha strappato un importante pari al più esperto De Rosa.

Nell’unico match della categoria Youth il debuttante Umberto Gallo, fratello di Raimondo, Excelsior-EGL) ha battuto Donnarumma della Vesuviana, per squalifica  a pochi secondi dalla fine dell’incontro. Il match si poteva portare a conclusione, ma era diventato brutto da vedere per gli atteggiamenti ostruzionistici del ragazzo vesuviano e forse per questo il direttore di gara, signor Di Fuccia ha deciso di interromperlo.Sono seguiti tre incontri fra pugili ELITE, il primo fra la giovane Maria Rosaria Stellato(Excelsior-EGL) opposta alla più matura ed esperta Valentina Gioia, cresciuta al fianco della ben nota Marzia Davide nella palestra di Pasquale Davide a Pontecagnano(SA). L’incontro è finito pari ed ha lasciato soddisfatte entrambe le atlete. Va riconosciuto che nella prima parte del match si è vista una maggiore prevalenza della Valentina Gioia, nonostante militasse in una categoria superiore a quella solita, ma poi, Maria Rosaria Stellato, superato il primo impatto, ha preso le giuste misure con colpi diretti e montanti tali da fare sua la seconda parte del match . Giusto, quindi, il pareggio emesso dalla giuria.

Seguiva poi il match contestato fra gli elite  kg 69 Gustavo Rossetti (Excelsior-EGL) e  D’Ambrosio (Battipagliese) . A dare il via alla polemica, alquanto contenuta, è stato Alfonso Truono, non d’accordo sul verdetto di sconfitta attribuita al suo allievo D’Ambrosio al termine di un incontro che tutti abbiamo visto intenso, spettacolare, emozionante per l’impegno profuso dai due contendenti. Il maestro Truono riteneva  che il suo D’Ambrosio meritasse la vittoria, ma visto l’andamento del match,  saremmo stati tutti d’accordo su un giudizio di parità. E’ probabile che la giuria abbia voluto premiare più la migliore qualità dei colpi dell’uno che il maggior numero dei colpi dell’altro.

E per finire, il match forse più atteso, quello fra l’altro Gallo, Raimondo che, colpito da dolorosi problemi familiari, non sta frequentando la palestra con la dovuta assiduità

L’incontro di Venerdì era un incontro di verifica , un test per saggiare le sue attuali condizioni in vista del Torneo “Guanto d’Oro” . Un bell’incontro non il più esaltante, ma tecnicamente più”pugilistico”. Ad affrontarlo era il salernitano Alfano, sua “vecchia” conoscenza  un ragazzo dalle grandi potenzialità, che ha spremuto a puntino i mezzi tecnici di Raimondo, facendogli mettere in evidenza prontezza di riflessi, capacità difensive e rapidi contrattacchi. Il match è finito in parità. Stavolta è stato Gallo a non essere d’accordo, ma la coppa al pugile più tecnico della serata, consegnatagli dal Consigliere Federale Angelo Musone, lo ha ampiamente soddisfatto.

 La curiosità:

Nella stessa serata, su 7 incontri disputati ben 4 pugili della Excelsior erano strettamente imparentati: Raimondo Gallo e Umberto Gallo, fratelli; Michele  Zarigno e Vincenzo Arecchia sono i figli di due sorelle del padre dei Gallo.

 

Risultati:

Categ. Junior

 kg 60       Buonanno V.  (Excelsior)    vp         Battipaglia      (Vesuviana)

kg 63       Arecchia         (Excelsior)    vp         Quaranta         (Metropolis)

kg 60       Zarigno           (Excelsior)    pari       De Rosa          (Pontecagnano)

 

Categ.Youth

 kg 64      Gallo Umberto (Excelsior)  v. sq.      Donnarumma  (Vesuviana)

 Elite Femminile

 kg 52 Stellato Maria Rosaria (Excels)  pari       Gioia Valentina  (Pontecagnano

 Elite Maschile

 kg 69     Rossetti Gustavo (Excels)       vp            D’Ambrosio    (Battipaglia)

kg 69     Gallo Raimondo (Excels)       pari          Alfano              (Salernitana)

Do. Bri.

 

                               

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi