Il Teatro Principe di Milano riaprirà le porte alla boxe professionistica con un evento d’interesse internazionale imperniato sull’appuntamento che l’umbro Michele Di Rocco ha dato al danese Kasper Kruun, fissato per sabato 28 febbraio prossimo, nel confronto valevole per la difesa volontaria della corona europea. Il Teatro Principe ha riacceso i riflettori per il pugilato la sera del 5 dicembre scorso, dopo mezzo secolo di anonimato, quando ha ospitato la sfida tra il campione italiano dei pesi welter Antonio Moscatiello ed il suo sfidante ufficiale  Riccardo Pintaudi.

Il secondo appuntamento farà sfoggio di una particolare opulenza per il cartellone che l’organizzazione OPI2000 metterà in cantiere.

Oltre alla sfida continentale tra Di Rocco e Bruun si affronteranno il milanese Renato De Donato ed il ferrarese Alessandro Caccia, in una classica sfida italiana al limite dei pesi welter con l’etichetta di un campionato internazionale di sigla. Il resto del programma professionistico vedrà opposti tre protetti del team italiano ad altrettanti stranieri che giungeranno dall’Europa orientale. Secondo le previsioni il medio Luca Podda se la vedrà con il croato Marko Benzon sulla distanza delle 6 riprese; negli altri combattimenti programmati in 4 round, il massimo-leggero Matteo Rondena affronterà l’altro croato Elvir Behlulovic, mentre tra i massimi il croato-italiano Josip Granic si misurerà con il montenegrino Jovan Kaludjerovic.

Fonte www.sportenote.com

 

Di Alfredo