Nel meraviglioso scenario di Palazzo Gambara Casa Rocca a San Vito di Bedizzole (BS) si è svolta la presentazione ufficiale del campionato europeo dei welter che il 23 marzo vedrà Leonard Bundu difendere la propria corona dalle mire di Antonio Moscatiello.
Alla presenza delle istituzioni tutte, fra cui il Presidente Provinciale CONI Ranzetti, l’assessore allo sport della provincia Fabio Mandelli, Salvatore Borghesano della Pretura, l’assessore allo sport della regione Lombardia Monica Rizzi, il Viceprefetto Anotnio Naccari,  il Club Sportivo San Rocchino ha rivestito il ruolo del padrone di casa, grazie all’ospitalità dell’amico Beppe Rocca.
Cesare Pettinari e Vittorio Brunetti hanno ovviamente sottolineato l’importanza dell’evento, messo in cantiere insieme alla Boxe Loreni ed in collaborazione col Club La Contea e Sandro Maffezzoni.


Non hanno poi mancato di sottolineare come la “Notte Europea” sia frutto dello stimolo degli amici che hanno risvegliato il ricordo degli anni ’60 e ’70, quando il mitico ciambellone dell’EIB e lo Stadio Rigamonti facevano da contesto alle gesta di tanti amici campioni bresciani.
Le grandi platee dell’epoca non si sono purtroppo più viste, ma è proprio in tale direzione che va letto lo sforzo organizzativo della coppia della Leonessa.
La volontà di richiamare l’attenzione sullo sport della Noble Art è passato quindi ovviamente attraverso lo specchio del passato, con la premiazione delle glorie di ieri che si sono battute per la cintura continentale.
A Sante Amonti, Natale Vezzoli, Piermario Baruzzi ed anche agli assenti Piero Tomasoni e Lino Becchetti sono stati riconosciuti i meriti sportivi con delle opere d’arte dono dell’Associazion Martino Dolci.
L’esordio in ambito pugilistico per il Club Sportivo San Rocchino, autentico motore organizzativo a 360°, risale al 21 maggio del 2010, quando misero in cantiere i due titoli in una notte al Palasport San Filippo.
All’epoca gran mattatore fu Brunet Zamora nella sua fulminea difesa WBA Intercontinental, ben spalleggiato da Emiliano Marsili che scalzò Luca Marasco dal trono tricolore dei leggeri.
All’epoca proprio Bundu si esibì nel sottoclou.
Inevitabili i ringraziamenti ai fedeli amici che stanno accanto a Pettinari e Brunetti da tanti anni e che permettono loro di portare a termine ogni impresa, come la Valdigrano, produttrice della pasta di Franciacorta nella persona di Flavio Pagani, le Rubinetterie Bresciane, la Valpres e la Valbia del Gruppo Bonomi nelle persone dei fratelli Aldo e Carlo Bonomi, la Sifral minuterie metalliche nella persona di Angelo Simonelli, la Metal Work Pneumatic nelle persone di Erminio Benatti e Daniele Marconi, la Nodari Tech nella persona di Alessia Nodari, la San Lorenzo Insurance Broker nella persona di Lorenzo Bonomi, il Gruppo Masserdotti nella persona di Andrea Masserdotti, la Benoni Cromature nella persona di Mauro Benoni, il Master ed il Regal Hotel nelle persone di Giancarlo e Luca Andriani, la ditta Ambiente e Progetto nelle persone di Luigi e Roberta Mombelli, Casa Rocca Palazzo Gambara di Beppe Rocca, la Gecosystem nella persona di Roberto Beccalossi, gli amici pittori Eugenio Busi, Emanuele Attanasio, Fausto Redaelli, Angelo Gavezzoli, gli scultori Angelo Faustini e Lino Sanzeni dell’Associazione Artisti Martino Dolci
La presentazione ufficiale ha visto gli interventi di molti degli artefici dell’allestimento della prestigiosa manifestazione, tra cui Mario Loreni, promoter e amministratore di molti dei pugili protagonisti dell’evento, a partire proprio dal detentore.
L’organizzatore bresciano ha posto l’accento sulla gioia di poter riaprire i cancelli del leggendario EIB, che già ospitò quattro campionati continentali del leggendario Vezzoli, riuscendo a strappare un appuntamento di tale spessore a Firenze, città di Bundu, eletta capitale europea dello sport per questo 2012.
Proprio in virtù dell’importanza della serata, si è curato nei minimi particolari anche il restante programma, che vanta la presenza del campione d’Italia dei massimi Modugno, due imbattuti prossimi sfidanti al tricolore quali Fiordigiglio e Lazzari, un derby della Leonessa fra i mediomassimi Alberti e Romanko, nonchè lo spettacolare Ouergi, tutti alfieri della nostrana Boxe Loreni.
Amedeo Bianchetti, fra i fautori dell’imperdibile fiera Sport Show, che si svolgerà a Brixia Expo il 23, 24 e 25 marzo, ha sottolineato l’orgoglio di vedere la propria manifestazione quale vetrina per un evento pugilistico di tale caratura.

Cristiano Spagnoli

Foto di Alberto Germinario

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi