Alfredo Bruno

Ieri dentro il tendone adiacente al Palazzetto dello Sport di Terracina si sono svolte le semifinali ed alcune finali del Torneo Regionale Laziale Esordienti. La manifestazione organizzata dalla The Champion di Maurizio Centra è iniziata puntualmente alle 19 vista la successione di 17 match. con School Boys, Cadetti e Junior.

centratur.JPG Per il Comitato Laziale e per il presidente D’ Ambrosi le notizie buone sono venute dall’iscrizione a questo Torneo di ben 130 pugili e da un tasso tecnico, soprattutto da parte dei più giovani, decisamente superiore alla media.
Hanno iniziato gli School Boys con Rau, guardia destra, e Fortarezza autori di un match vivace dove la maggior precisione del pugile di Ostia ha fatto breccia per ottenere il verdetto favorevole. Tocca quindi al più piccolo dei Podda che per scaricare l’emozione assale Sciotti senza raziocinio, una cosa che l’allievo di Perreca non perdona incrociandolo bene coi colpi dritti. Dalla seconda ripresa la musica cambia: l’assalto di Podda per quanto impreciso ottiene risultati per la quantità di colpi anche se Sciotti, bene impostato, è uno che non ci sta replicando. Il terzo round è un continuo assalto di Podda contro uno Sciotti che da segni di stanchezza. Tutti si aspettano il verdetto favorevole per Podda, ma la giuria spiazza tutti e segnala Sciotti, anche lui comunque un ragazzo da seguire con attenzione. Non ci sono problemi per il verdetto tra Colangeli e Bellucci, visto che il primo si fa pescare a freddo dall’avversario con una bella serie. Il conteggio di 8 diventava pura formalità che anticipa lo stop. Sempre parlando di School Boys si ha la prima finale nei 50 kg.. con Faraoni più deciso e incisivo del battagliero Marongiu. Nella finale dei 52 kg. Giordano inizia a spron battuto tempestando alle corde Maini. E’ un match fisico molto tirato fino alla fine con una bella vittoria del pugile di Setteville.
Si riprende con le semifinali tra i cadetti. Daga, figlio d’arte, ripreso dal padre che filma le fasi del match. Il ragazzo, bene in linea, all’inizio si trova in difficoltà di fronte all’aggressività di Barreca. L’allievo di Centini e Sperandio ha carattere e reagisce bene. L’ultimo round è un susseguirsi di duri scambi con un conteggio per parte e la vittoria di misura per Barreca. Barbaro si lascia sorprendere da una serie molto efficace di La Porta. Il pugile della Boxe Academy dopo il conteggio presenta una ferita che richiede l’intervento medico. Non ci sono problemi per Grillo contro Kilani. Il pugile di Monterotondo presenta come biglietto da visita un bel sinistro che spesso doppia con un destro consistente e al suo avversario rimane la soddisfazione di averlo impegnato. Di Nallo è pugile aggressivo, ma deve fare i conti con il tempismo di Lodico più preciso. Il match scorre molto tirato in mezzo a un tifo infernale con vittoria di Lodico. Tra Faraoni e Ponsali il match dura poco per una ferita di Ponsali. Vernile nonostante abbia un allungo superiore non riesce a inquadrare l’aggressività dell’allievo di Mattioli che lo costringe anche ad ascoltare un conteggio nel primo round. Anche i Cadetti hanno la loro finale con Colaceci e Di Silvio nei 54 kg.. Il primo proviene dalla Phoenix, una società di Pomezia, e sembra essere nato sul ring. Si muove con naturalezza e ha come bagaglio un repertorio  ricco di colpi. Di Silvio deve fare i conti pure con la potenza di Colaceci come dimostrano i due k.d. prima dell’rsch al terzo round.

centra1.JPG
Stavolta la premiazione è veloce per vedere salire sul ring vecchie glorie come Dante Ventura, Giancarlo Di Manno e Claudio Rizzi. Tocca quindi agli junior  Grassedonia e Sabbatini riprendere le fila dell’agonismo. Sabbatini, più alto, infila subito con un bel colpo d’incontro Grassedonia che viene contato. Quest’ultimo vuole rifarsi portando mazzatte soprattutto al corpo dell’avversario. E’ un match duro: Sabbatini ha buon gioco con i colpi d’incontro, ma deve guardarsi fino all’ultimo dalle sventolacce dell’inesauribile Grassedonia. Il primo round tra Rikard e D’ Andrea si spacca a metà: inizia bene l’allievo di Sordini ma il finale è per il pugile di Frosinone. E’ un match duro per entrambi che tendono ad affondare i colpi. Nel secondo e terzo round l’aggressività di Rikard acquista punti, ma nel quarto round D’Andrea piazza colpi più precisi compresa la serie con cui chiude la ripresa. Il verdetto con cui si spacca il capello va a Rikard. Pikhtelkov e Romanini hanno dalla loro l’altezza. Le loro braccia lunghe s’infiorettano come due spade. Romanini si dimostra più efficace e nel finale appare più fresco. Filacchione deve fare subito la conoscenza a partire dalla seconda ripresa con la potenza di Agati subendo tre conteggi e l’intervento medico che ne decreta lo stop per una ferita. La serata si chiude coi massimi. Sordini fa salire sul ring una sorta di grattacielo denominato Pontone, mentre dall’altra parte c’è Greco, in pratica l’opposto fisicamente, ma con il minimo comun denominatore dei 91 kg.. Pontone muove con disinvoltura il suo allungo e per Greco diventa un grosso problema accorciare la distanza. Col passare dei minuti comunque l’allievo di Maggi riesce a centrare con sventolacce l’avversario e il match diventa più equilibrato come testimonia la quarta ripresa con scambi continui. A Pontone va il verdetto e l’onore delle armi a Greco.
RISULTATI
Finali
School Boys – 50 kg. : Faraoni (Team Boxe Roma XI) b. Marongiu A. (New Generation). 52 kg. : Giordano (Gim Boxe Setteville) b. Maini (Sordini Boxe).
Cadetti – 54kg. : Colaceci (Phoenix Gym) b. Di Silvio (Boxe Latina) rsch 3.
Semifinali
School Boys – 56 kg. : Fortarezza (Action Boxe Ostia) b. Rau (Boxe Roma San Basilio); Sciotti (Fitness & Fun) b. Podda M. (A.S. Cosmo). 65 kg.: Bellucci (Lupa Boxe) b. Colangeli (A.S. Universo) rsch 1.
Cadetti – 57 kg. : Barreca (Nettunese) b. Daga (A. S. Universo). 60 kg. : La Porta (Sordini Boxe) b. Barbaro (Boxe Academy) rsci 1; Grillo ( A. S. Universo) b. Kilani (Boxe Casilina 2105). 66 kg. : Lodico (Danilo Boxe) b. Di Nallo (B.C. Fiumicino); Faraoni ( Team Boxe Roma XI) b. Ponsali (frontaloni) rsci 1. 70 kg. : Papa (Team Boxe Roma XI) b. Vernile (Roma Tricolore).
Junior – 64 kg. : Sabbatini (B.C. Setteville) b. Grassedonia (Boxing Time); Rikard (A.P. Frosinone) b. D’Andrea (Sordini Boxe). 69 kg. : Romanini (Boxing Time) b. Pikhtelkov (B.C. Setteville); Agati ( R. Costantini) b. Filacchione ( Frontaloni). 91 kg. : Pontone (Sordini Boxe) b. Greco (Boxe Roma San Basilio).
ARBITRI: Mollicone O. (c.r.), Casentini (c.r.), Angileri, De Maldè, Di Mario, Montanini.
MEDICO: dott. Francesco Leonelli.     

Di Alfredo

6 pensiero su “Semifinali e Finali esordienti a Terracina”
  1. sono uno schollboy della calabria con un record di 4 vittorie su 4 vorrei sapere se i 2 scholl che hanno combattuto faranno i campionati italiani inviatemi la risposta sul numero 3496921964 se è possibile grazie

  2. So che c’è un progetto. Per ora c’è una palestra a Fondi e tre a Latina se ti possono interessare. Comunque per avere dettagli richiama dopo le vacanze di Pasqua.
    saluti

  3. Caro Stefano purtroppo non c’è niente di ufficiale tranne quello di qulcuno sparso tra il pubblico che se lo è fatto er conto suo. Ti posso dire perè che le foto della riunione di Terracina, da me scattate le potrai visionare e scaricare a partire da giovedì prossimo nella Gallery del sito http://www.boxenet.it.

  4. Salve, volevo sapere se è possibile in qualche modo avere il video di un incontro di ieri 16 Marzo.
    grazie

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi