Comunicato Stampa

Sabato 13 aprile, a Milano, l’ex campione d’Italia dei pesi leggeri (60 kg) Under 22 Francesco Paparo (22 anni) ha dominato Jacopo Lusci (35 anni) al termine di 8 spettacolari riprese che hanno entusiasmato il pubblico che ha riempito lo storico PalaLido-Allianz Cloud per assistere alla manifestazione The Art of Fighting 5. Francesco Paparo ha dato spettacolo muovendosi intorno all’avversario, schivandone i pugni, colpendolo di rimessa e con precisione. Insomma, ha dato l’ennesima dimostrazione delle sue notevoli capacità tecniche che hanno spinto i suoi compagni di allenamento a soprannominarlo King Papachenko in onore al fuoriclasse ucraino Vasily Lomachenko. Per intenderci: Lomachenko è stato campione olimpico e da professionista campione del mondo dei pesi piuma, superpiuma e leggeri. Adesso il record di Francesco Paparo è di 8 vittorie e 1 pari. Quello di Jacopo Lusci è di 8 vittorie, 8 sconfitte e 1 pari.

“Sono riuscito a capire qual era la giusta distanza per sferrare i miei pugni fin dalla prima ripresa – spiega Francesco Paparo – e quindi posso dire che non è stato un combattimento più difficile del solito anche se Lusci aveva un record migliore dei miei precedenti avversari.”

E’ molto soddisfatto anche Francis Rizzo, allenatore e zio di Paparo nonché fondatore del Francis Boxing Team di Rho: “E’ andato tutto come doveva andare con Francesco che ha evitato gran parte dei pugni di Lusci e lo ha colpito bene parecchie volte. Gli ha anche procurato un taglio sul viso centrandolo con un pugno dall’alto verso il basso (un cross in gergo tecnico). Francesco ha dominato un avversario che aveva combattuto per il titolo italiano dei pesi supergallo e dei pesi piuma contro due campioni di valore indiscutibile come Alessio Lorusso e Davide Tassi (perdendo solo ai punti in entrambe le occasioni). Francesco ha, quindi, dimostrato di essere pronto per disputare il tricolore. Decideremo presto in quale categoria di peso visto che non ha problemi a combattere sia da superpiuma che da leggero.”

La prestazione di Francesco Paparo ha entusiasmato gli spettatori presenti al PalaLido-Allianz Cloud che lo hanno sostenuto cantando “Francesco! Francesco!” per tutta la durata del match. Ennesima prova che lo stile di Francesco Paparo piace al pubblico milanese e questo è molto importante per qualunque società che organizza manifestazioni di pugilato a Milano. Negli ultimi anni i milanesi hanno riscoperto il piacere di assistere dal vivo agli incontri di boxe ed hanno potuto applaudire numerosi pugili di talento. Francesco Paparo fa sicuramente parte della nuova generazione di pugili di talento che nel prossimo futuro possono contribuire a fare il tutto esaurito in un impianto come lo storico PalaLido-Allianz Cloud (5.309 posti). L’ultima volta che al PalaLido si è registrato il tutto esaurito con una manifestazione di pugilato risale al 2008 quando Giacobbe Fragomeni ha combattuto per il titolo mondiale dei pesi massimi leggeri WBC contro Rudolf Kraj ma all’epoca la capienza del PalaLido era di 3.500 posti. Vinse Fragomeni. Tra gli spettatori presenti sabato 13 aprile, spiccava l’ex campione d’Europa dei pesi medi Matteo Signani che ha commentato in questo modo il combattimento tra Paparo e Lusci: “E’ stato un bell’incontro, con Francesco Paparo che ha dato una bella prova del suo talento. E’ sicuramente in grado di diventare campione d’Italia.”

Dal febbraio 2016 al dicembre 2021, Francesco Paparo ha avuto un’ottima carriera da dilettante culminata con la vittoria del campionato italiano Under 22 nel luglio 2021 a Cascia in Umbria. In quell’occasione, Francesco ha disputato quattro match in altrettanti giorni (dal 7 all’11 luglio) superando Raffele Lasco, Hajriz Buletini, Daniele Oggiano e Youssef Al Mouchid.

Francis Rizzo ha fondato il Francis Boxing Team nel 2012, in Via Stoppani 4-A a Rho, alle porte di Milano dove allena persone comuni che vogliono mantenersi in forma praticando il pugilato, pugili dilettanti e professionisti. Come organizzatore, ha creato Ring Roosters, una serie di eventi che hanno lo scopo di far combattere giovani pugili in modo che possano costruirsi il record necessario per diventare sfidanti al titolo

italiano. Il prossimo combattimento di Francesco Paparo sarà il clou della nuova edizione di Ring Roosters. A breve saranno annunciati il nome dell’avversario, la data e la sede della manifestazione.

Di Alfredo