Mauro Forte affronterà Francesco Grandelli per la seconda volta, in un derby tutto italiano per la cintura europea EBU dei pesi piuma. Il primo incontro, svoltosi a novembre 2021, si concluse in un pareggio. Il 5 maggio 2023, presso il Palasport di Tivoli, si determinerà una volta per tutti chi sia il peso piuma migliore d’Italia e d’Europa.

Il match Forte vs Grandelli è il main event della card organizzata da Opi Since 82, che conta ben tre titoli europei in un’unica serata: Stephanie Silva vs Mailys Gangloff per l’europeo dei supermosca e Simona Salvatori vs Johanna Wonyou per l’europeo dei pesi gallo. La manifestazione sarà trasmessa in diretta su DAZN Italia e su ESPN+ per gli USA.

Come è andata la preparazione, atletica e tecnica?

“La novità è aver inserito un bel mesociclo di forza esplosiva nel training camp. Ho avuto tempo per assorbire e preparare il match quindi abbiamo potuto esplorare meglio questo aspetto atletico. Devo dire che già negli sparring sto vedendo dei cambiamenti in termini di esplosività”.

Come è stato fare sparring con Jordan Gill, ex campione europeo, nonché avversario che ti era stato inizialmente designato?

“Anzitutto è una persona davvero spettacolare. Allenarsi con campioni come lui è una motivazione in più. Quando fai dei round solidi con un Jordan Gill, l’autostima cresce di brutto. Credo di essere andato molto bene con lui. Sicuramente se avessi affrontato Gill sotto match sarebbe stato diverso, ma è pur vero che lui è sempre fight ready, come dicono in Regno Unito, e lo era anche qui a Roma. Quindi è stata una grande esperienza che mi ha formato davvero tanto. Sono stato anche ad Assisi in nazionale contro pugili che poi sono partiti per gli europei e i mondiali… sono pronto!”.

Come pensi ti tornerà utile il primo match con Grandelli, in questa seconda sfida?

“Sicuramente sto lavorando col mio team per non rifare gli stessi errori del primo incontro. Inoltre sto studiando anche i suoi punti deboli. Abbiamo delle belle strategie da mettere in atto, lo vedrete la sera del combattimento!”

Cosa si prova a competere per il titolo europeo, una cintura unica e importante, contro un altro italiano?

“Credo sia un bel traguardo per tutti, sia per me che per Grandelli e anche per il pugilato italiano. È un derby, e quindi ha tutto un fascino particolare. Anche perché ripeto, oltre alla cintura è una questione davvero di definire chi sia il migliore d’Italia, è un match vero, difficile, più tosto della maggior parte degli incontri che si vedono in Italia. Dobbiamo rischiare il tutto per tutto”.

Credi che questo match possa rappresentare una svolta per la tua carriera?

“Certo, sono incontri così duri che, al netto della vittoria, ti portano a crescere pugilisticamente. Inoltre sono convinto che lo streaming in America ci darà tanta visibilità, se faremo una grande prestazione sul ring credo che riceveremo attenzione dalla scena pugilistica internazionale”.

Perché gli spettatori dovrebbero venire a vedere questo evento?

“Beh, perché sarà un gran match. Siamo tecnici, affamati di vittoria, c’è stato già un incontro e questo definirà chi è il più forte della divisione. Cosa si può volere di più? E poi venire a vedere il match è spettacolo, ma anche supporto per noi pugili che tanto lottiamo, dentro e fuori dal ring, per questo sport”.

I biglietti sono in vendita sul sito www.boxol.it con pricing policy di 60,00€ per il bordo ring, 35,00€ per la tribuna e 25,00€ per la gradinata.

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: