UFA (Russia), 31. 05. 2011- Brunet Zamora è arrivato all’appuntamento europeo a 37 anni, ma ha trovato sul suo cammino il russo Denis Shafikov, 26 anni, che lo ha superato ai punti con discreto vantaggio al termine di 12 riprese che hanno avuto poche fasi esaltanti in questo campionato europeo dei superleggeri. Shafikov in guardia destra ha preso subito l’iniziativa di fronte ad un Zamora piuttosto prudente. Il russo in guardia destra piazza spesso il diretto destro per fare breccia al gancio sinistro dalla media distanza.

Solo nella quarta ripresa El Salsero dà segni di riscossa soprattutto nella parte finale. Zamora lascia l’iniziativa sempre a Shafikov che approfitta per mettere a segno un maggior numero di colpi utili per accumulare punti. Nel sesto round i due pugili caricano i loro colpi che vanno a vuoto per un’inezia. In questo round Zamora raccoglie qualche frutto sia pure con colpi isolati. Il settimo inizia bene per il nostro pugile ma Shafikov riprende in mano la situazione con la sua boxe aggressiva e continua. Un montante destro di Shafikov chiude il round. Zamora non sembra in grado di spezzare l’azione del russo che accumula punti anche nell’ottavo round. Il russo rallenta la sua azione per recuperare cosa che permette all’italiano di infilare il destro nell’attenta guardia del campione. Il match si ravviva nell’11mo round dove finalmente si assiste ad un duro scambio tra i due. Nell’ultimo round Shafikov lavora a due mani, mentre Zamora si lascia invischiare dall’avversario che porta a casa la meritata vittoria. Il verdetto è assegnato all’unanimità: Predrag Aleksic 117-111, Raiko Djajic 117-113, Andriy Baliasov 117-112. Arbitro del match l’ungherese Bela Florian. Supervisore  Mariana Borissova. 

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: