di Luigi Capogna

E’ stata una bella manifestazione pugilistica quella di venerdì 25 maggio, magnificamente allestita dalla palestra “ASD D. Tiberia Ceccano” presso il Centro Commerciale “Le Pigne” in località Tecchiena di Alatri la cui atmosfera di festa ha fatto dimenticare, almeno per l’occasione le defezioni dell’ultima ora di ben tre incontri in cartellone; in compenso hanno avuto la possibilità di esibirsi tanti giovanissimi come Emanuele Iacovazzo, Vittorio Spada, Vincenzo Spada, Matteo Rosi e Luca Lanni, Gianpiero Berardi tutti della palestra “Bucciarelli Boxe Ceccano”, Alessandro Arduini e Valentino Di Silvio della “ASD D. Tiberia”, Gianmarco De Vellis e Gabriel Cantatore e Matteo Pompili della “Boxe Frosinone” e Fabrizio Gabriele della “Luigi Quadrini Castelliri” che hanno dimostrato tanta generosa animosità mitigata e dissolta però da un alto senso di sportività. Ciò che importa in queste esibizioni sono le padronanze del ring di una gioventù in continua crescita. Tutti ragazzini con le proprie esigenze fisiche, con proprie personalità ma con una boxe già varia ed elastica, una boxe spontanea e divertente che con il tempo non può che migliorare. Un aspetto che l’Unione Pugilistica della provincia di Frosinone vuole portare avanti per una crescita esponenziale di tutto il movimento pugilistico ciociaro a cui i vari maestri devono necessariamente rivolgere un’attenzione particolare e costante attraverso lo scrupoloso lavoro dell’attento maestro Sergio Simula a cui è stato demandato il compito di coordinare l’esibizioni dei ragazzini delle varie categorie cuccioli, cangurini, canguri, allievi e school boys che ogni volta raccolgono sempre più consensi e incoraggiamenti. La strada è quella giusta e i risultati di questa prolifera semina si raccoglieranno sicuramente e positivamente nell’immediato futuro.
Il primo incontro della serata si è svolto per i dilettanti tra i pesi welter Luca Morea della palestra”The champion” e Stefano De Carolis della “Boxe Frosinone” dei maestri Capezzera, Lanciotti e Pompili; le prime due riprese sono state condotte sul filo dell’equilibrio più assoluto con un intraprendente De Carolis che replica ai scomposti attacchi con colpi di rimessa ma nella seconda metà del terzo tempo incappa in un diretto al volto che costringe l’arbitro ad un conteggio in piedi e a indirizzare il verdetto finale in favore di Morea premiato però con troppa generosità.
Per i pesi medi Marco Antonucci della “D. Tiberia” non è riuscito nell’intento di prendersi la tanta desiderata rivincita contro Danilo Sperduti della “L.Quadrini” che nell’arco delle tre riprese ha mantenuto costantemente l’iniziativa costringendo il volenteroso Antonucci a repliche poco incisive ma non per questo poco spettacolari che rispetto al recente passato hanno evidenziato una maggiore tenuta atletica e continuità che potrebbero indurlo a continuare l’attività agonistica contrariamente a quanto dichiarato a caldo per la delusione del verdetto a lui ostile. Grande merito a Sperduti che continua a sciorinare un pugilato spumeggiante ed efficace.
Valerio Delicato della “G.S.Training Cassino” sempre nei pesi medi ha incontrato oltre al longilineo Reys Sanchez della “Boxe Di Giovanni” le difficoltà di un tappeto troppo scivoloso per la sua cristallina tecnica pugilistica che non gli ha permesso di sciorinare le sue proverbiali schivate, i repentini rientri e i colpi doppiati nell’indietreggiare sempre a viso aperto e con padronanza assoluta del quadrato; una vittoria mai messa in discussione a coronamento di tre riprese dominate e controllate dall’inizio alla fine.
Il match tra i medio massimi Antonio Pezzella allievo del maestro Sergio Simula della “Venus” e Antonello Endiniani della “D. Tiberia” si è svolto quasi sempre sul filo del perfetto equilibrio tranne che nella seconda ripresa dove Endiani ha fatto prevalere la sua eccezionale aggressività ma di contro Pezzella è stato bravo a rimanere in partita, a non farsi travolgere e a replicare con precise bordate al bersaglio grosso che per i giudici non sono state sufficienti a modificare il verdetto in suo favore; per entrambi una bella prestazione che lascia ben sperare per le ambizioni future.
Prima di iniziare con i professionisti il bravissimo “ring announcer” Valerio La Manna ha chiamato a centro ring tanti campioni di pugilato presenti alla manifestazione come Paris, Mastantuono, Tatangelo, Ferrante, Bika, Mantegna, il maestro “dei maestri” Felice Antonucci e Antonino Lombardi titolare del Superstore Conad del Centro Commerciale “Le Pigne” che insieme alla “ASD D. Tiberia” del Presidente Massimo Tiberia ha organizzato questa riuscitissima serata di sport.
Per i professionisti il ceccanese Simone Mauro ha non solo meritatamente vinto il match e confermato quanto di buono aveva palesato già al suo debutto ma ha imposto subito l’iniziativa al pari peso piuma il napoletano Tommaso Melito con una eccezionale aggressività che sul finire del secondo round ha prodotto il conteggio dell’ottimo avversario che nel prosieguo ha potuto replicare solo con risposte caotiche e poco incisive dimostrando però ottima tenuta fisica e grande esperienza che lo hanno portato a terminare il match in piedi e a ricevere un meritato applauso dal folto pubblico presente.
Il peso welter Daniele “Giaguaro” Iacovissi è partito talmente “sparato” che a metà della prima ripresa era già contato dall’attento arbitro Pacor per un preciso diretto al mento del bravo Fabio Cavallucci; ai più è sembrato una sentenza già emessa ma la determinazione e la caparbietà di Daniele hanno ribaltato, nel corso dei restanti round, andamento e verdetto anche se spesso è rimasto sui colpi e non ha usato il suo proverbiale sinistro ma si è limitato a colpire di prima intenzione e a schivare con spostamenti sul tronco che comunque hanno disunito e disorientato le reazioni avversarie.
Un altro tassello è stato posto nel il fitto calendario della boxe ciociara e dell’Unione Pugilistica della Provincia di Frosinone che segue una doppia direttrice: da un lato contribuisce alla crescita dell’immagine e della struttura, dall’altro incentiva l’attività promozionale puntando sull’aumento dei praticanti nella fascia più importante quella dei ragazzini in preagonistica e ad imporre all’attenzione nuovi messaggi da divulgare, nuove parole con le quali farsi conoscere per tutte le valenze positive che da sempre la storia meravigliosa ed infinita della “noble art” trasmette in tutto il mondo. Il prossimo appuntamento da non mancare assolutamente è per il prossimo sabato 2 giugno a S. Giorgio a Liri per un gran galà di pugilato che vedrà l’esordio al professionismo del santangelese Alessandro Rotondo.

Risultati dilettanti:
pesi welter: Luca Morea(The Champions) vp Stefano De Carolis(Boxe Frosinone); pesi medi: Danilo Sperduti (L.Quadrini) vp Marco Antonucci;pesi medi: Valerio Delicato (G.S. Training Cassino) vp Reys Sanchez (Boxe Di Giovanni); pesi medio massimi: Antonello Endiniani (D. Tiberia Ceccano) vp Antonio Pezzella”Venus Boxe);

Risultati professionisti:
pesi piuma(6×3): Mauro Simone(D. Tiberia) vp Tommaso Melito(Napoli); pesi welter(6×3): Daniele Iacovissi(D. Tiberia) vp Fabio Cavallucci(Abruzzo).

Arbitri: De Maldè, Pacor, Volpin;
Medico di servizio: Dott. E. Bonanni;
Cronometrista: Ceci e Toti;
Commissario di riunione: Raffaele C. Aveni

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi