di Alfredo Bruno

La boxe entra dentro “Il Dirigibile”, non è uno scherzo ma la verità; infatti nel locale balera di via Tiberina al km. 15,200 di Capena la boxe ha fatto il suo ingresso trionfale con una riunione organizzata perfettamente dalla Renato Costantini. L’ampio locale squadrato sembra fatto apposta per ospitare la boxe e si gettano già le basi per un’ altra manifestazione a luglio come tiene a precisare Sergio, il proprietario, affascinato dal mondo della boxe, in cui è entrato in punta di piedi come Amatore.


La serata a carattere dilettantistico ha visto lo svolgimento di nove match seguiti da un pubblico numeroso. Aprono le ostilità due esordienti: Brunori e Bocci non si risparmiano certo e le quattro riprese scorrono veloci e accanite. Più determinato Bocci che sembra prendere il largo dopo due riprese. Brunori nelle altre due lo contrasta bene, anche se la sua vittoria giunge un po’ a sorpresa.

Panzone contro Bonistalli inizia a spron battuto. Nella seconda ripresa lo scenario cambia completamente con un Bonistalli scatenato che costringe il suo avversario ad ascoltare due conteggi che causano la sospensione del match. Tifosi della Talenti Boxe scatenati nel sostenere il loro beniamino “Cacetta”, al secolo Mattia Pileggi. Serafini fa la sua conoscenza sotto l’effetto di un deflagrante gancio destro che lo invia al tappeto. La fine del match è rinviata di pochi secondi quando Serafini dopo un duro scambio accusa e viene tolto di gara dall’arbitro. Mazzetti cerca subito d’imporre un ritmo serrato a Borgese che cerca di frenarlo con colpi d’incontri. Match interessante con capovolgimenti di fronte: più in linea Borgese, più grintoso Mazzetti. Il risultato di parità riceve l’applauso del pubblico. Alessandrini è pugile completo che fa del gancio destro la sua arma più pericolosa. Mongiello è un fighter indomabile, che sebbene sconfitto rende la vita dura al suo avversario fino alla fine. Mencaroni è dotato da madre natura di un buon allungo, che sa sfruttare alla perfezione con veloci uno-due. Viri cerca di incanalare il match a suo favore con serie al corpo, una tattica che non gli riesce visto che il verdetto viene calamitato con decisione dall’allievo di Costantini.
Nella miglior tradizione c’è un intervallo con le premiazioni di rito. La parte del leone la fanno i professionisti Danilo Valerii e Fedele Bellusci. Il XX Municipio è rappresentato da Stefano Erbaggi come pure la Banca di Credito Cooperativo di Riano è rappresentata dal suo direttore. Riconoscimenti anche per i dirigenti della Costantini, Aschi e Manzoni, mentre fanno pure la loro parte gli istruttori Ferri, Di Gianfrancesco e Ferrari. Dopo il pugile Tonini sale sul ring anche Sergio, proprietario de “Il Dirigibile”, con una targa consegnata da un Cesare Costantini in piena forma.

Dopo l’intervallo ecco la guerra tra Ceci e Leonardi per quello che viene considerato il match clou della serata. Ceci spara bordate terrificanti, ma il pugile dell’Indomita incassa e replica con decisione. I due non conoscono il passo indietro e il quarto round si trasforma in uno scambio interminabile e mozzafiato. La parità è un optional, lo spettacolo è reale. Tocca quindi ai pesi massimi. Tra Lazzeretti e Kislewski è in palio la rivincita, visto che nel precedente match, valevole per il Torneo regionale esordienti, la vittoria fu assegnata al pugile della R.” Costantini”. Se il risultato non è cambiato bisogna dire che i miglioramenti messi in mostra dai due possenti atleti sono stati più che evidenti. Scambi duri e conteggi (due subiti da Kislevski e uno subito dal guardia destra Lazzeretti) si sono succeduti a buon ritmo per la gioia degli appassionati. Nel match di chiusura Tonini sembra voler imporre subito la sua maggiore prestanza fisica al rientrante Diana. Il pugile di Albano fa di necessità virtù pedalando intorno al suo avversario, che non trova la giusta misura esponendosi ai veloci rientri dell’allievo di Zompatore premiato con il pari.
RISULTATI
Juniores – Piuma: Mazzetti (Roma Tricolore) e Borgese (Zompatore Boxe) pari.
Seniores – Piuma: Brunori (A.S. Universo) b. Bocci (R. Costantini). Welter: Pileggi ( Talenti Boxe) b. Serafini ( Costantini) rsch 1. Superwelter: Tonucci (R. Costantini) e Diana ( Zompatore Boxe) pari; Mencaroni (R. Costantini) b. Viri ( Olympic Boxe Gym); Ceci (CO.NA.) e Leonardi (Indomita) pari. Medi: Alessandrini (Maglianese) b. Mongiello (Olympic Boxe Gym). Mediomassimi: Bonistalli ( Talenti Boxe) b. Panzone ( Boxe Gym Trigoria) rsch 2. Massimi: Lazzeretti (R. Costantini) b. Kislewski (Roma Tricolore).
Arbitri: Barrovecchio R. ( c.r.), Barrovecchio M., Ramacciotti, Vincenti, Di Mario.
Medico: dott. Emiliano Bonanni.
Cronometrisca: Mazzocchi.

Di Alfredo

2 pensiero su “Riunione di boxe dentro “Il Dirigibile””
  1. Ringrazio per la precisazione. Solo che il 31 maggio messo sotto il titolo è il giorno in cui ho messo l’articolo nel sito. Avrebbe potuto anche succedere di mettere l’articolo due giorni dopo e la sotto ci sarebbe stato scritto 1 giugno.Spero che la riunione, se lei era presente, le sia piaciuta.
    Un saluto

  2. Guardi che la riunione che si è svolta a CAPENA nel ”dirigibile” non c’è stata sabato 31 maggio ma venerdi 30 maggio.

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi