PIACENZA2016LOCANDINA come oggetto avanzato-1Venerdì 27 maggio 2016 – Questa sera il campionato italiano dei pesi welter toccherà Piacenza per la seconda volta. Nella prima circostanza, avvenuta nel giugno 2014, il titolo vacante vide di fronte il locale Paolo Lazzari ed il milanese Antonio Moscatiello: il piacentino è rimasto vittima della potenza avversaria nella terza ripresa ed il meneghino è diventato il campione nazionale della categoria numero 55.

Questo secondo appuntamento, valevole pure per il campionato vacante, vedrà impegnati ancora un lombardo, il varesino Michele Esposito ed il fiorentino Giacomo Mazzoni. Entrambi saranno alla seconda esperienza tricolore. Tutti e due hanno avuto la prima chance nel 2015, contro Alessandro Caccia e, caso singolare, ambedue sono stati sul ring meno di una ripresa. Il toscano è finito fuori combattimento tencico mentre il lombardo è rimasto ferito da causa accidentale che ha portato al risultato di parità tecnica.

Esposito è stato riproposto sfidante ufficiale di Caccia e, quando il pugile di Ferrara ha rinunciato alla cintura italiana, Mazzoni ha avuto la qualifica di co-sfidante per il vacante titolo.

Esposito, 30 anni compiuti lo scorso gennaio, è passato professionista nel giugno 2012 dopo 72 confronti con la maglietta disputati dal 2005 al 2011. Il record a torso nudo riporta 8 vittorie (1 prima del limite), 2 sconfitte ed 1 risultato di parità tecnica.

Mazzoni, 34 anni celebrati nel marzo passato, ha debuttato tra i professionisti nel marzo 2011 con l’esperienza amatoriale accumulata in 66 sfide avute dal 2004 al 2010. Il palmares pro contiene 12 trionfi (1 anzitempo), 4 insuccessi ed 1 verdetto di parità.

I due pugili sono accomunati dalla stessa impostazione pugilistica che li porta ad esprimere lo stesso temperamento battagliero. Per queste caratteristiche il match dovrebbe essere guerreggiato ed il risultato ai punti non scontato per uno dei due.
L’organizzazione delle serata ha incastonato la sfida italiana in una cornice di volti nuovi del pugilato nazionale.

L’imbattuto mosca Mohammed Obbadi (9-0-0), marocchino adottato dalla Toscana, avrà a che fare con il più pesante ungherese Csaba Stir (1-8-3).

Il supermedio Gheorghe Sabau (10-2-0), romeno trapiantato a Piacenza, tornerà a combattere dopo circa 2 anni di inattività, collaudando le sue aspettative contro l’altro magiaro Jozsef Racz (6-8-0).

L’invitto peso welter Dario Morello (3-0-0), calabrese di belle speranze si confronterà con il mestierante campano Giuseppe Rauseo (2-23-3).

Il mediomassimo parmense Stefano Failla (2-3-3) incrocerà i guantoni con Jamel Haddaji (6-5-1), tunisino radicato nel mantovano.

Fonte www.sportenote.com

 

Di Alfredo