Nella notte tra sabato 22 e domenica 23 luglio, presso la Firelake Arena di Shawnee, Oklahoma, il pugile
italo-belga di origini salentine Francesco Patera (28-3-1, 10KO) affronterà il prospect americano Keyshawn
Davis(8-0-0, 6KO) per dieci riprese nei pesi leggeri, in palio il titolo WBO intercontinentale detenuto da Davis.
Il match sarà il co-main event della card organizzata da Top Rank Boxing, imperniata sullo scontro tra George
Kambosos Jr e Maxi Hughes per il mondiale IBO dei pesi leggeri.
Patera è in Oklahoma da più di una settimana, per acclimatarsi e prendere confidenza con le abitudini e i
ritmi d’oltreoceano. Niente deve essere lasciato al caso per questa sfida, che come ha dichiarato lo stesso
Francesco alle telecamere statunitensi nel corso del media day, è una “life-changing opportunity”.
Mancano poche ore al match e Francesco è estremamente concentrato e determinato.
Sei negli USA per la tua prima volta, la patria del pugilato internazionale. Come ti fa sentire?
“Mi sono adattato bene. Molto bello stare qui, è stato un sogno per me, però ho la testa all’incontro e non
mi sto rilassando per godermi il sogno americano. Quello verrà dopo! Sono molto contento di avere questo
incontro. Se vinco, cambio la mia vita e sicuramente combatterò per un titolo mondiale. Sono pronto!”
Come hai cambiato approccio in termini di allenamenti per questo match?
“Ho fatto sparring più a lungo e ho strutturato un camp di 10 settimane. Ho fatto guanti con Kourbanov
(campione europeo superpiuma, ndr) e Eloyan e altri pugili. Sto bene, mi sento in forma come mai prima”.
Cosa pensi di Keyshawn Davis?
“Forte tecnicamente, molto, sarà un combattimento di alta qualità e concentrazione che deve essere al
massimo, devo essere lucido nella strategia e nella scelta dei colpi. Penso che nonostante lui sia un
olimpionico, da pro ho più esperienza di lui. Dovrò stare concentrato e punirlo ad ogni errore. Ho visto, nella
strategia studiata con mio fratello, che possiamo lavorare bene sui suoi punti deboli”
Keyshawn Davis è sembrato molto sicuro di sé nel media day.
“Tutti siamo convinti di essere i migliori. Lui da amatore ha fatto tanto ma da professionista non ha mai
combattuto con uno come me. I suoi avversari più recenti… non avevano la mia determinazione. Io sono
pronto da settimane. Non sono un avversario last minute chiamato a fare qualche ripresa. Voglio vincere,
non sono mai stato così determinato!”
Come riesci a restare concentrato ma sereno?
“Son consapevole di quanto mi sono allenato. Quindi mi sento forte e il cervello percepisce questo. Qui poi
in hotel sto con il mio team, la mia famiglia, la mia famiglia pugilistica che è la Opi Since 82 della famiglia
Cherchi. Sono sereno!”
Il match di Francesco Patera, come tutta la card #KambososHughes, sarà trasmessa in diretta DAZN in Italia,
nella notte tra sabato 22 luglio e domenica 23 luglio. Patera salirà sul ring all’incirca verso le 4 del mattino

Di Alfredo