di Alfredo Bruno 

dsc_6197-640×480.JPG Una riunione serale perfettamente organizzata quella che si è svolta nella piazzuola davanti alla palestra della ASD Kobra Gym Trigoria. Far svolgere un interregionale tradizionale, come può essere quello con la Campania, e riuscire a far disputare la sfida tra due fortissimi medi come De Carolis e Felli  non è cosa facile considerando il periodo estivo.


pancione-e-maone-640×480.JPG

 Di fronte a un pubblico numeroso che ha riempito il pur largo spazio si sono svolti 8 match di buon livello che hanno soddisfatto attraverso lo share degli applausi i presenti. Un Musichini più attento e coperto ha dato stavolta filo da torcere all’ottimo Guarino, “reo” di aver usato molto il sinistro e poco il destro, il tutto comunque sufficiente per ottenere il verdetto favorevole. Interessante la prova del “castellano” Borghese. L’allievo di Fabrizio Zompatore quando attacca deciso sono dolori. Se ne è accorto Scirocco contato al I e III round. Nel quarto il pugile della Campania ha provato il tutto per tutto, ma ormai il risultato trovava l’etichetta giusta per Borghese. Maone, una giovane promessa, pur vincendo  ha brillato di meno che in altre occasioni, lasciandosi irretire da Delle Femine, che subiva un richiamo nel II round. La boxe lineare di Morena ha avuto buon gioco con Valerio Varone nel primo round, ma nel secondo e terzo l’irruenza del pugile della Campania gli ha creato qualche problema con una parità giusta.

una-fase-di-de-carolis-felli.JPG

  Era la volta quindi dell’atteso match tra De Carolis e Felli, due medi in ascesa dotati di pugni solidi. La sfida tra i due accompagnata dagli incitamenti dei loro fans ha mantenuto le aspettative con quattro riprese condotte  a ritmo sostenuto. De Carolis ha depositato chili di tritolo contro la figura di Felli, sempre pericoloso nelle sue rabbiose reazioni dalla media distanza. Un match d’altri tempi con un entusiasmo alle stelle. De Carolis ha ottenuto un’altra vittoria e quando il “sosia di Brad Pitt” partirà un po’ meno da lontano la sua potenza acquisterà ancora più credito. Florin, giovane e inesperto, si è trovato di fronte un sornione Sacco che lo ha tenuto sempre in allarme con le sue reazioni più imprevedibili che efficaci. I colpi dritti e precisi di Florin sono stati giudicati sufficienti per il verdetto. La potenza di Maruzzelli non è certo un oggetto misterioso come ha potuto notare il quotato Ianneo, giovane sulla cresta dell’onda, che ha dovuto smaltire nelle prime due riprese il destro soporifero del romano. Ianneo incassa pure le bombe e le sue serie di tre-quattro colpi dalla terza ripresa sono zucchero filato per i golosi della noble art. Un bel match dove la parità ha premiato lo spettacolo. Malgarini iniziava bene infilando Daniele Varone con il sinistro. Il campano però aveva riserve superiori e lo dimostrava tenendo sotto pressione il suo avversario sia pure con attacchi scomposti. La vittoria di Varone diventava il punto della bandiera per la Campania. 
RISULTATI
Cadetti – Welter: Maone (Kobra Gym Trigoria) b. Delle Femine (Campania).
Juniores – Superwelter: Morena (Boxe Academy) e Varone V. (Campania) pari.
Seniores – Piuma: Borghese (Zompatore Boxe) b. Scirocco (Campania). Welter: Guarino (Boxe Academy) b. Musichini (Kobra Gym Trigoria); Florin (Kobra Gym Trigoria) b. Sacco (Campania). Medi: Maruzzelli (Boxe Academy) e Ianneo A. (Campania) pari; De Carolis (Team Boxe Roma XI) b. Felli (Talenti Boxe). Mediomassimi: Varone D. (Campania) b. Malgarini (Kobra Gym Trigoria).
Arbitri: Favia (c.r.), Angileri, Montanini, Vincenti.
Medico: dott. Francesco Leonelli.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi