Ferriere (Pc)- 05.07. (Luigi Carini) E’ stata una minuta ragazzina che nell’occasione compiva il 17° compleanno ad illuminare la fresca serata nella Piazza delle Miniere a Ferriere, splendido borgo dell’Appennino in alta Val Nure che, per la prima volta nella sua storia, ospitava una riunione di pugilato.

La protagonista di cui si parla è Roberta Bonatti, già bronzo agli europei del ‘12 ed ancora bronzo ai mondiali junior del ’13, e strappata al ritiro della nazionale in preparazione ai campionati europei..

Aveva di fronte l’imbattuta piemontese Assunta Vincenzi che la sovrastava in altezza, in età (anche per lei era giorno di compleanno-il 28°) ed in peso. L’”azzurra”, cresciuta nella Salus et Virtus, non si spaventava e, sciorinando una tecnica spumeggiante dove brillava un repertorio da manuale pugilistico, ha dato letteralmente spettacolo vincendo nettamente ai punti al termine di un match bellissimo, merito anche dell’avversaria che ha confermato di avere interessanti qualità sorrette da encomiabile forza caratteriale.

Questo è stato l’incontro più bello, degli 8 in programma, della riunione che la Salus et Virtus del maestro Alberti ha organizzato con la solita maestria combinando incontri equilibrati che hanno senz’altro conquistato il numeroso pubblico presente..

Degli altri match sopra le righe le prestazioni del welter Marco Battaglia che, unitamente a Martin Velcov, festeggiava il suo 100° combattimento, e del giovane piemontese Davide Rizzieri. Il primo ha superato in scioltezza l’esperto Marco Sella, contato nel 2° round, ma indomito e sempre capace di reagire, mentre il secondo ha prevalso sul giovane Danil Zinchenko evidenziando eleganti e tempestive linee tecniche sempre sostenute da alti ritmi ed eleganza. Un ragazzo da seguire.

Molto combattuto ed equilibrato il match tra Velcov e Tartaro terminato con un verdetto non unanime a favore dell’ospite certamente più mobile e vario nei colpi anche se Velcov ha saputo sempre replicare.

Degli altri convincente il successo del piacentino Massimiliano Brega, finalmente continuo ed in grado di sfruttare le sue lunghe leve. Molto equilibrati anche gli altri match che hanno visto le affermazioni di Sina grazie ad un’ottima ripresa centrale, di Hoti, che ha trovato difficoltà a contenere gli assalti del buon Sculco ma che è riuscito a far valere l’efficacia del suo sinistro, e del debuttante  nigeriano Olomu che ha prevalso meritatamente sul volenteroso piemontese Losengo.

Cronometristi: sig. Cerletti e Stefanoni; gli arbitri: sig. Beccalori, Bernardo, Marinucci e Tuppazzini; c.r.: sig. Baroni; speaker: Alessandro Draghi.

Questi i risultati:

Junior: pesi leggeri Hoti (Salus) b. Sculco (B.Canavesana) ai p.

Youth;       superwelters: Rizzieri (B.Grugliasco) b. Zinchenko (Salus) ai p.

 Senior:      Medi: Olomu (Salus) b. Losengo (B.Canavesana) ai p.

                 Leggeri : Sina (Salus) b. Trovino (B.Can.) ai p.

Elite: Pesi medi: Tartaro (Boxe Can.) b. Velcov (Salus) ai p.

                Welters: Battaglia (Salus) b. Sella (B. Grugliasco) ai p.

Donne –Youth – pesi mosca: Bonatti (Salus) b. Vincenzi (B. Canav.) ai p.

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi