DONATELLO 5 come oggetto avanzato-1di Giuliano Orlando

Stavolta la famiglia Bugada: papà Egidio e i figli Massimo e Fabrizio, che in giovane età fecero parte della nazionale e conquistarono un tricolore a testa, hanno voluto dare alla manifestazione il tocco di qualità Giunto alla settima edizione, il Trofeo Bergamo Città dei Mille 2015, diventa internazionale. Venerdì sera la sfida vedrà opposti i migliori lombardi ad una selezione londinese, che ha tutte le sembianze di una nazionale inglese. Gli inglesi non escono facilmente dall’isola, se lo fanno non intendono rischiare brutte figure. Per questo si prospetta una serata ad alto tasso tecnico e per farcela i nostri atleti dovranno dare veramente il meglio. Le prime due serate di un programma denominato “la Boxe nella Città dei Mille 2015”, hanno ottenuto un buon riscontro di pubblico, con risultati alterni a conferma che gli organizzatori non hanno fatto il solito giochino di avversari da buttare. Il 4 luglio nel campo sportivo Utili di Via Baroni, dove la Bergamo Boxe ha la sua sede, 7 incontri molto belli. Pari entusiasmante tra i 64 kg. Kummer (BB) e Borghesi (Apot1928), kg. 52: Esposito Maria (Master) batte Reitani Emanuela (All Boxing); kg. 56: Sensi b. Papaleo (Master); kg. 64: Romano b. La Malva (All Boxing); kg. 69 – Menni b. Aulestia (Master) Boxe); kg. 69 Rassuli (APOT) b. Okanovic; kg. 81: Cantamesse (Bb) b. Guarneri (Cantù). Nel secondo appuntamento dell’11 luglio, sfida tra Lombardia e Piemonte. Gli ospiti hanno prevalso. Degli lombardi vince ancora Kummer su Abdellah (Pie) nei 64, Minorini b. Danzo negli 81 kg.; gli altri incontri per gli ospiti. 52: Bartolo b. Caristo;56: Lusci b. Aquino; 64: Panero b. Passero; 60: Hassan b. D’Angelo; 69: Giglioli b. Menni

Quella di venerdì è la serata più importante visto che il meglio della Lombardia viene sfidato dal meglio dei club londinesi: l’Hoddesdon, il Brighton, il Finchley e il Southend. La Bergamo Boxe ha chiamato all’appello 15 pugili delle varie categorie, tutti ai vertici regionali. Da Londra sono arrivati i tecnici Sabatino Leo, John Ball, Reece Moody e Noah Stanley e i pugili elite: Tom Welch (+91), Mohammed Gharib (60); Gary Daley (91); Gardener Moore (69); Stuart O’Connell (56), Alfie Price (64), Abdul Ibrahim (69), Jordan Reynolds (75), Wesley Washington (81) del Hoddesdon Boxing Academy; gli scoolboys Sam King (62), Harry Dickson (62), Daniel Smythe (42), lo jr. John William Ball (63), gli youth Tommy Smith (60) e Jimmy Smith (75). Il blocco lombardo punta sui fratelli Endri (91) e Alessio Spahiu (+91) della Bergamo Boxe; Grimaldi (Scoolboys 62), Gravila (Junior 63) e Perrulli (Elite 64) della Rocky Marciano; due della Frimas di Calolziocorte (Lc): Alfiniti (Scoolboys 62) e Mazzoleni (Youth 75); Sito (Youth 60) della Opy Gym; Faretina (Elite 56) e N. Esposito (Elite 69) della APOT, il campione italiano Benkorichi (Elite 60) e Di Pace (Elite 75) della Domino; Minorini (Elite 81) della Boxe Segrate; infine i bergamaschi Polisena (Scoolboys 42) e Marta Ripamonti (Elite 69). Il prestigioso 6° Trofeo Bergamo Città dei Mille 2015, per la prima volta potrebbe andare un team straniero. Ingresso gratuito, nel campo dove è allestito il ring, con musica e un bar molto fornito dove poter gustare ottimi prodotti in una splendida cornice ambientale.

Di Alfredo