SORA, 31. 08. 2013 – La città festeggia la sua “Notte Bianca” presentando alla marea di persone provenienti anche dai paesi e dalle città confinanti una serata particolare, dove oltre ai negozi illuminati a festa molte discipline sportive avevano il loro spazio. La boxe campeggiava, come già in altre occasioni, in una Piazza Esedra, gremita all’inverosimile per assistere alla riunione mista organizzata dalla “Luigi Quadrini”, di Raimondo Scala e l’avv. Loreto, e dalla “De Clemente Produzioni Sportive”. Nel match clou Giodi Scala incamerava il suo quinto successo da professionista superando agevolmente l’ostacolo rappresentato dal 21enne Peter Mellar che lo ha costretto a tirar fuori gli artigli per tutte le riprese. Il pugile di Castelliri in pratica ha vinto tutti i round con la sua boxe varia e a tratti efficace, quando si presentava l’occasione per entrare nella guardia del longilineo ungherese. Scala ha alternato con disinvoltura i colpi al corpo e al volto dell’avversario, ma si doveva guardare dalle improvvise sfuriate di Mellar e lo faceva con abilità riducendo al minimo i danni.

La serata si apriva con alcune esibizioni di giovanissimi, un aperitivo prima di iniziare con i dilettanti. Ferri e El Mekki non si facevano pregare per scaldare la numerosa platea. Ferri manteneva per buona parte del match l’iniziativa aggredendo El Mekki. Una tattica che lo portava anche a rischiare come dimostra il conteggio subito nel secondo round. Nel match seguente Parravano regala qualche cm d’altezza e di allungo all’abruzzese Di Fulvio, che prova a piazzare i suoi colpi dritti. Parravano tocca e va mantenendo alto il ritmo e costringendo con un bel finale sulla difensiva l’indomabile avversario, che non può evitare la sconfitta. Amedeo Sauli, ha all’angolo il padre Giuseppe ottimo professionista negli anni ’90, rimasto imbattuto nei suoi 15 match disputati per lo più negli Stati Uniti. Il ragazzo sembra intenzionato a seguire le orme paterne e dopo aver vinto l’anno scorso i Campionati Schoolboy, si sta presentando alla ribalta come una sicura promessa. Lo dimostra nell’arco del match disputato contro Di Rado. Varietà di colpi, cambio disinvolto della guardia, ed una certa efficacia sono già armi valide, che Di Rado ha cercato di spuntare senza riuscirci e rischiando in un finale tutto a favore di Sauli. Era la volta poi di Andrea Scala e De Leonardis, con un po’ tensione addosso dopo il pari di un mese fa. I due appaiono stavolta più prudenti. Scala tiene sotto pressione l’irriducibile avversario e le sue improvvise serie sono utili per conquistare la vittoria. I dilettanti terminano con Pompili e Feliciani. Pompili ha una boxe sorniona che lo porta in qualche occasione a licenze, frenate subito dall’attento arbitro Stipa. L’allievo di Bucciarelli ha discreta potenza e lo dimostra quando “bombarda” dalla corta distanza Feliciani, che lo tiene sotto pressione per quasi tutto il match, ma non è sufficiente per ribaltare il verdetto a favore del pugile ciociaro.

E’ una stata una serata piacevole, ben supportata dallo spettacolo e dall’interesse esercitato nel numeroso pubblico. Prima del match dei professionisti Alessandro Loreto faceva salire sul ring alcune personalità tra cui Roberto Aschi, presidente del Comitato Laziale, Marcello Stella, ex Consigliere Federale, Armando De Clemente, organizzatore, Mario Pisanti, prossimo a battersi per il titolo dell’Unione Europea, e tre ex professionisti: Giuseppe Lauri, Marco Sardellitti e Marino Bucciarelli, brillanti protagonisti fino a poco tempo fa.

RISULTATI

J Kg. 75 Nicola Ferri (Boxe San Salvo) e Lorenzo El Mekki (Rovetana Boxe) pari.

J Kg. 56 Federico Parravano (Luigi Quadrini Boxe) b. Francesco Di Fulvio (Diodato Chieti).

J Kg. 56  Amedeo Sauli (Rovetana Boxe) b. Fabio Di Rado (Boxe San Salvo).

J Kg. 50 Andrea Scala (Luigi Quadrini) b. Alessio De Leonardis (Diodato Chieti).

E Kg. 81 Alessio Pompili (Bucciarelli Boxe) b. Agostino Feliciani (Diodato Chieti).

Professionisti

Supergallo: Giodi Scala (De Clemente) b. Peter Mellar (Lauri – Ungheria) a.p.6.

 

Commissario di Riunione: Lorenzo Casentini.

Arbitri/Giudici: Giulio De Maldè, Marzia Simili, Vincenzo Stipa.

Medico: dott. Claudio Fabbricatore.

Speaker: Gianni Paris.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi