14695302_582390791969470_3679373316043187414_nPesaro, 15 ottobre 2016.

Sabato pomeriggio si è svolta a Pesaro una riunione di pugilato dilettantistico organizzata dalla Audax di Fano. Ospiti di un campione quale Luigi Minchillo, all’interno della Palestra Big Gym, si sono affrontati diciotto pugili divisi in nove match, sia di livello senior sia élite e perfino un incontro di pugilato femminile. Alla fine sono stati tutti concordi nel sostenere che le gare hanno mantenuto le promesse nel senso che lo spettacolo al quale il folto pubblico ha assistito non ha deluso le attese e non sarà facilmente dimenticato. Anche le personalità del calibro del Presidente del Comitato Regionale Marche, Gabriele Fradeani, ex campioni come Zulu e Minchillo hanno commentato positivamente le prestazioni degli atleti che si sono alternati sul ring. Difficile quindi dire qual è stato l’incontro più bello del programma. Di sicuro di notevole interesse tecnico è stato quello offerto dalle ragazze che ha visto contrapposta alla Michela Svarca (kg 54) dell’Audax di Fano (bronzo agli Universitari), Arianna Delaurenti, attuale campionessa Universitaria e del Guanto d’oro. Una avversaria quindi tra le più forti e temibili d’Italia, appartenente alla società Skull boxe Cavesana (Piemonte). Il match si è concluso giustamente in parità in quanto la classe della piemontese è stata colmata dalla grinta e dal dinamismo offerto dalla marchigiana. Altro match di grande interesse è stato quello tra Motenyekpon (kg 64) di Castelfidardo e Castaldo di Riccione. Questi due élite si sono affrontati utilizzando due tattiche contrapposte; mentre il pugile di colore ha cercato la potenza e il colpo risolutore alla Tyson, il romagnolo ha lavorato sull’agilità e sul gioco di gambe mettendo in luce una tecnica e una rapidità alla Mayweather. Il verdetto alla fine ha sorriso al marchigiano ma al di là del risultato i due atleti hanno dimostrato di poter essere tra i protagonisti dei prossimi assoluti élite. Molto bello è stato anche il match tra Andrea Cannoni (kg 81) dell’Audax di Fano e Azeglio Ferilli della Skull Boxe Cavesana, match vinto meritatamente dal fanese dopo una lunga battaglia. Altra nota di grande curiosità della riunione odierna è stata quella del ritorno all’attività agonistica di una promessa della boxe marchigiana: Stefano Casci Ceccacci (Audax Fano). In effetti l’interesse è stato ripagato in quanto Casci (kg 91) ci ha impiegato solo un minuto e 36 secondi per battere l’avversario, Nicolino Cristian (Skull Cavesana). Uno così vale da solo il prezzo del biglietto (si fa per dire; l’ingresso era ovviamente gratuito) e riporta il pugilato ai fasti del tempo che fu. Molto bravo anche il pugile di casa Massimo Pontellini (Minchillo boxe) che ha vinto nella categoria dei kg 75, contro Sante Lamberti (Skull Cavesana). I risultati degli altri incontri: (kg 60) Gramolini (Audax) pareggia contro Sacchetti (Skull), (kg 69) Perpepaj (Portorecanati) pareggia contro Kouassi (Skull), (kg 75) Mazza (Skull) batte Baraldi (Audax) e (kg 69) Falchero (Skull) batte Bacchiocchi (Audax).

Marco Minardi.

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: