20071020-san-lorenzo-017.jpg di Alfredo Bruno

E’ bello andare ad una Conferenza Stampa dove sono presenti tutti i pugili professionisti che combatteranno. La Unicorner di Marcello Paciucci e Lamberto Petrecca ha aggiunto un altro punto a suo favore. Speriamo che il secondo round quello che si disputerà stasera venerdì 26 al Palazzetto dello Sport a partire dalle 20,30 sia suffragato con una buona presenza di pubblico. Per chi non può venire c’è RaiSportSat dalle 22,30 con telecronaca di Mario Mattioli.

20071020-san-lorenzo-037.jpg

Il tavolo dell’Auditorium del palazzo delle Federazioni fa bella mostra con la presenza di personalità di un certo spessore. Ai lati a mo’ di chiusura ci sono i due pugili che si disputeranno sulle 12 riprese il Titolo Internazionale IBF nella categoria dei superwelter: vale a dire Tobia Loriga (+ 22, =1) e l’argentino Marcelo Gonzalo Saucedo (+ 19, – 5, = 2).
E’ Lamberto Petrecca a prendere per primo la parola per presentare la riunione che stasera dopo un lungo periodo torna in quello che fu il tempio della boxe, parliamo del Palazzetto di viale Tiziano, gentilmente concesso dal patron Toti, presidente della Virtus di Basket, grazie anche all’interessamento della II Circoscrizione e dell’on. Michele Baldi, consigliere dell’ A.S. Roma e capogruppo di Forza Italia al Campidoglio, presente alla conferenza. Il testimone viene quindi passato ad Antonio Del Greco, Vicepresidente Vicario della Federazione che riafferma il concetto che bisogna conoscere le persone giuste per aprire porte difficili come quella del Palazzetto. Del Greco su una rete privata(Gold Tv) ha utilizzato il suo spazio per pubblicizzare continuamente la riunione organizzata dalla Unicorner. Il vicepresidente ha parole di elogio per Tobia Loriga ricordando il suo incredibile match con Sven Paris, considerato tra i più belli degli ultimi anni.
Nella sala si notano anche le presenze di Flavio D’Ambrosi, il giovane presidente del Comitato Laziale, e del consigliere Roberto Aschi L’on. Michele Baldi non si ritiene un personaggio acquisito dalla boxe, ma confessa di essere un vero e proprio appassionato di questo sport che lui conosce da giovanissimo, da quando suo padre frequentava con assiduità la Santa Croce dei fratelli Mattogni, personaggi indimenticabili. Il suo desiderio è che Roma torni ad essere la capitale della boxe, torni a riempire con il pubblico i vari Palazzetti e il Palasport, che riproponga grandi match e grandi pugili. L’ onorevole mette anche, da buon politico, un dito nella piaga dove qualche soldo poteva essere sottratto alla grande festa del Cinema per dirottarlo a sport che richiedono grandi sacrifici, come appunto il pugilato. Antonio Del Greco condensa il suo intervento precedente chiedendo all’illustre ospite di portare il suo contributo anche per modificare la legge 91 ricordando che la noble art non può essere equiparata a sport come il calcio e il basket.
Marcello Paciucci confessa di essersi imbarcato in questa avventura con la Unicorner grazie agli stimoli che a suo tempo fu proprio Del Greco a instillargli. L’ex campione di Leonessa, che ha posato i suoi artigli ad Acilia, presenta i suoi gioielli e garantisce che lo spettacolo renderà grande la serata: Tobia e Stefano Loriga, Pasquale “Puma” Di Silvio e l’esordiente Angelo Palma non deluderanno certo il pubblico.
La parola quindi passa ai protagonisti. Tobia Loriga ha svolto una preparazione accurata dove fiato e fisico, sotto la guida di un tecnico e preparatore come Paciucci, la fanno da padroni. E’ orgoglioso di combattere a Roma, perché in questa città ogni cosa acquista dimensioni diverse rispetto ad altre località. Dopo questo match a febbraio dovrebbe disputare il titolo italiano con Pasqua. Poi si parlerà anche dell’ Unione Europea e d’Europa.

20071020-san-lorenzo-019.jpg Marcelo Gonzalo Saucedo, 27 anni, è già venuto in Italia dove ha affrontato senza fortuna Grassellini e De Martinis, spera che i giudici siano imparziali, anche lui è preparato al massimo per questa opportunità e logicamente vinca il migliore. Nella riunione fa il suo esordio Angelo Palma, 34 anni, pluricampione di Kick e Full, che ringrazia la Unicorner per avergli dato questa possibilità: “L’età anagrafica non conta quando uno ha un fisico integro, ma soprattutto l’entusiasmo di salire sul ring e combattere”. Cercherà di sbarrargli la strada Florin Bogdan (- 3), un welter longilineo proveniente dalla Romania.

20071020-san-lorenzo-040.jpgPasquale Di Silvio, il Puma, dopo 4 vittorie è diventato uno dei beniamini del pubblico romano, dimostrando da professionista oltre alla sua indiscussa tecnica, una maggiore consistenza nei colpi. Daniel Chitu (- 8), rumeno di turno, ha buona esperienza per imbrigliarlo. Con curiosità si attende la prova di Stefano Loriga, fratello di Tobia, un medio di cui si dice un gran bene e che ha esordito con un fragoroso ko. Il suo avversario Robert Bodi ( + 1 per ko, = 1) proviene dall’Ungheria ed ha 34 anni, ma è solido e pericoloso.

 

20071020-san-lorenzo-038.jpgPer quanto riguarda i dilettanti la Unicorner sta cercando di definire gli accoppiamenti dopo alcune defezioni dell’ultima ora. Dovrebbe far parte della serata Alessandro Sinacore (Roma Tricolore), campione italiano uscente dei mediomassimi, in procinto di passare professionista per rinverdire le gesta dello zio Rodolfo.

 

 

Didascalie delle foto dall’alto in basso:

1) Marcello Paciucci, Lamberto Petrecca e l’on. Michele Baldi

2) Tobia e Stefano Loriga con il padre

3) Marcelo Gonzalo Saucedo

4) Angelo Palma

5) Pasquale “Puma” Di Silvio

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi