Nuova sfida ad alto livello per Andrea Sarritzu: sabato 20 ottobre affronterà il campione d’Europa dei pesi mosca Silvio Olteanu al palasport “Gianni D’Arco” di Santa Teresa di Gallura (Olbia). Organizzata dalla OPI 2000 di Salvatore Cherchi e dalla Promosport Sardegna di Tonino Puddu in collaborazione con la Lega Pro Boxe, patrocinata dalla Regione Autonoma della Sardegna (assessorati al Turismo ed allo Sport) e dal comune di Santa Teresa di Gallura, la manifestazione offre altri quattro incontri con pugili italiani di valore: il peso medio Alessandro Murgia, il peso welter Luciano Abis, i pesi superleggeri Vittorio Oi e Michele Di Rocco.


Il combattimento tra Sarritzu e Olteanu ha tutto per entusiasmare il pubblico. I due pugili sono abituati alle grandi sfide e daranno il massimo sul ring di Santa Teresa di Gallura. Nato il 9 aprile 1976 a Quartu Sant’Elena, in Sardegna, alto 160 cm, professionista dal maggio 1998, Andrea Sarritzu ha sostenuto 42 incontri: 33 vinti (13 prima del limite), 5 persi e 4 pareggiati. Ha vinto due volte il titolo europeo dei pesi mosca, ha combattuto tre volte per il mondiale nella stessa categoria. Il 34enne Silvio Olteanu è professionista dal gennaio 2005, ha un record di 13 vittorie (6 per ko), 6 sconfitte, 1 pari e 1 no-contest. Il 26 dicembre 2010, in Giappone, ha perso ai punti per split decision contro il campione del mondo dei pesi mosca WBA Daiki Kameda (due giudici avevano 115-113 e 116-112 per l’idolo locale, mentre il terzo 118-110 per Olteanu). Sarritzu e Olteanu hanno in comune tre avversari: Giuseppe Laganà, Bernard Inom e Alain Bonnel. Il sardo ha battuto Laganà tre volte (nel 1998-99), Olteanu una (il 25 maggio scorso ha difeso il titolo europeo, a Montefiascone, per ko tecnico al quinto round). Contro Inom, Sarritzu ha pareggiato e perso, mentre Olteanu ha superato ai punti il francese. Alain Bonnel ha perso due volte contro Sarritzu, una contro Olteanu (sempre ai punti).
Nel sottoclou, Michele Di Rocco (33-1-1 con 14 vittorie per knock out) affronterà l’ungherese Laszlo Balogh sulla distanza delle sei riprese. Di Rocco è sfidante ufficiale del campione d’Europa dei pesi superleggeri.Denis Shafikov. Nel suo ultimo match, Di Rocco ha battuto in un solo round Giuseppe Lauri per il vacante titolo dell’Unione Europea dei superleggeri.
Luciano Abis (32-3-1 con 15 vittorie prima del limite) combatterà contro il lituano Arvydas Trizno sulla distanza dei sei round. Reduce da una sconfitta per ko tecnico contro Rafal Jackiewicz, il pugile sardo ha bisogno di una vittoria netta per convincere gli addetti ai lavori che può ambire a traguardi prestigiosi.
Vittorio Oi (16-1-1 con 3 ko) sfiderà l’ungherese Istvan Kiss sulla distanza delle dei riprese. Il pugile laziale è stato inattivo nel 2012. L’anno precedente è salito sul ring due volte conquistando il titolo dell’Unione Europea dei superleggeri. Nel 2009 ha superato ai punti Alfredo Di Feto diventando campione d’Italia.
Reduce da 7 vittorie consecutive, 5 prima del limite, l’imbattuto Alessandro Murgia affronterà l’ungherese Sandor Ramocsa. Anche questa battaglia è prevista sui sei tempi.
La manifestazione sarà trasmessa, in diretta, da SportItalia 2 alle 22.30.
Per ulteriori info www.opi2000.co

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi