Il campione del mondo di kickboxing Luca Cecchetti, i talentuosi pugili Francesco Paparo, Gianpaolo Venanzetti, Momo El Maghraby e tanti VIP saranno protagonisti di una serata in stile Las Vegas

­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­___________________________________________________________________

Una grande serata di sport e spettacolo, questo sarà la seconda edizione di The Art of Fighting che avrà luogo sabato 19 novembre al Palazzo dello sport di Meda, una cittadina a 30 minuti da Milano.  La prima edizione si è svolta lo scorso 19 marzo ed è stata un successo di pubblico: “Il PalaMeda ha 1.200 posti – spiega l’organizzatore Edoardo Germani –  ma per le regole relative al Covid la capienza consentita era del 60%. Abbiamo venduto tutti i biglietti e contiamo di farlo anche il 19 novembre quando la capienza sarà del 100%. Proporremo quattro incontri di pugilato sulla distanza delle 6 riprese e quattro di kickboxing con le regole dello stile K-1 (pugni, calci e ginocchiate) sulla distanza delle 3 riprese da 3 minuti ciascuna. Con Luca Cecchetti ho fondato la società The Art of Fighting con l’obiettivo di produrre manifestazioni di pugilato e kickboxing di altissimo livello. I nostri punti di riferimento sono i grandi eventi olandesi, giapponesi e americani dove oltre a far combattere campioni affermati ed atleti emergenti di talento viene offerto al pubblico (tra un incontro e l’altro) anche uno spettacolo divertente con cantanti, ballerine, comici ed altri artisti. Lo show serve per avvicinare un maggior numero di persone ai nostri sport. In Italia, quasi tutte le manifestazioni di pugilato e kickboxing offrono solo i combattimenti e quindi solo i praticanti di questi sport comprano i biglietti. Invece, li devono comprare anche gli amici dei praticanti che non hanno mai visto un combattimento di kickboxing o pugilato e non hanno mai pensato di recarsi ad un evento. Se comprano il biglietto perché a loro piace lo spettacolo di contorno, è probabile che si appassionino anche al pugilato ed alla kickboxing e per loro diventi normale venire alle nostre manifestazioni. A New York, ad esempio, il pugilato è popolare perché ogni settimana in impianti da 500 o 1.000 posti viene organizzato un evento. I newyorkesi dicono: Stasera andiamo a cinema, a teatro o a vedere la boxe? Per loro comprare un biglietto per vedere un evento di pugilato è normale. Deve esserlo anche in Italia. Faremo la nostra parte offrendo sempre match equilibrati. Non metteremo un pugile con un record di 10 vittorie consecutive contro un collaudatore con 3 vittorie e 30 sconfitte. Stessa cosa per la kickboxing. Per quanto riguarda lo spettacolo di contorno, ingaggeremo i migliori artisti che in quel momento saranno disponibili. Voglio ringraziare il nostro main sponsor Puro Design Arredamenti di Paderno Dugnano e Garbagnate Milanese che ha dimostrato di credere nel nostro progetto di organizzare un evento di alto livello nel territorio della provincia di Monza e Brianza.”

Nel main event della manifestazione del 19 novembre, il campione del mondo di kickboxing Luca Cecchetti affronterà il portoghese Fredo Cordeiro. Nella prima edizione di The Art of Fighting, Luca Cecchetti ha superato ai punti lo spagnolo Silviu Vitez. Il medese Luca Cecchetti ha vinto il titolo mondiale dei pesi gallo Wako-Pro con una formidabile prestazione contro il bielorusso/moldavo Maxim Kazacu lo scorso 18 giugno alla Reggia di Venaria Reale (Torino) nel corso della Night of Kick and Punch 12: ha combattuto alla pari con Maxim Kazacu ma quest’ultimo nel secondo round gli ha procurato un taglio all’arcata sopraccigliare destra che sanguinava copiosamente e poi gli ha fatto assaggiare il tappeto. Luca si è rialzato subito, ha attaccato Kazacu nel terzo e nel quarto round costringendolo all’abbandono per la gioia del pubblico presente. In precedenza, Luca Cecchetti aveva vinto il titolo mondiale Wako-Pro nella categoria dei pesi piuma. Un atleta italiano che vince il massimo alloro in due categorie di peso nella federazione di kickboxing più importante a livello planetario meriterebbe maggiore spazio sui mezzi di comunicazione italiani.

“Anche questo è un nostro obiettivo – spiega Edoardo Germani – perché gli atleti italiani di kickboxing sono capaci di primeggiare a livello internazionale e quindi meritano di essere conosciuti dal grande pubblico.  Luca Cecchetti, ad esempio, è stato capace di battere lo spagnolo Tito Macias sia in Italia che in Spagna.  Chiunque segua gli sport da combattimento, sa bene che battere l’idolo locale a casa sua è quasi impossibile. Luca è andato anche in Siberia, il 7 settembre 2019, per difendere il titolo mondiale dei pesi piuma Wako-Pro contro il russo Astemir Borsov. Al termine di cinque riprese Luca ha perso ai punti, ma la decisione dei giudici è opinabile.”

Per quanto riguarda il pugilato, The Art of Fighting 2 offrirà al pubblico tre pugili in ascesa: il peso superleggero Gianpaolo Venanzetti, il peso leggero Francesco Paparo ed il peso mediomassimo Momo El Maghraby. Con un record di 4 vittorie consecutive, tutte prima del limite, il 23enne Gianpaolo Venanzetti sta preparando la strada per disputare nel giro di un anno e mezzo un match per il titolo italiano dei pesi superleggeri. Al PalaMeda, il 21enne Francesco Paparo (1 pari) affronterà Simone Carlin (0-1-1) contro il quale ha debuttato da professionista lo scorso 19 marzo al Palazzo dello Sport Salvador Allende di Cinisello Balsamo ottenendo un pareggio. Venanzetti e Paparo fanno parte del Francis Boxing Team di Francis Rizzo. Nell’estate del 2021, Francesco Paparo ha ottenuto grande visibilità a livello nazionale diventando campione d’Italia under 22 nella categoria dei 60 kg. nel torneo organizzato a Cascia dalla Federazione Pugilistica Italiana. Momo El Maghraby (4-0) si allena presso la palestra Boxe Club Bollate, fa parte del Salvemini Boxing Team  ed è molto conosciuto in Lombardia dove conta su moltissimi tifosi. Lo allena il maestro Matteo Salvemini, pugile professionista dal 1977 al 1984 che ha chiuso la carriera con un record di 25 vittorie e 6 sconfitte ed i titoli di campione d’Italia e d’Europa dei pesi medi.

I nomi degli avversari di Venanzetti ed El Maghraby e dei protagonisti degli altri combattimenti della manifestazione che si svolgerà il 19 novembre al PalaMeda saranno annunciati nei prossimi giorni.

I biglietti per The Art of Fighting 2 costano 30 Euro (tribuna). Si potranno acquistare tra pochi giorni su TicketOne.it. I posti a bordo ring sono già esauriti.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi