di Michelangelo Anile
DSCF3692La Serata   di pugilato al Piper Club di  Roma,  per l’organizzazione  della Pugilistica Terenzio Barrale con Giorgio Natalizi e la De Clemente Promozioni Sportive , ancora una volta ha riscosso consensi .  L’evento  “It’s the boxe time” ha intrattenuto un numeroso pubblico con  una kermesse di cinque incontri dilettanti, due esibizioni e un match professionisti tra l’idolo di casa Giorgio Natalizi e il romeno Florin  Oanea.  Ad aprire le danze, i dilettanti Petrella e Passaro hanno dato vita ad un match piacevole e vibrante che solo in extremis, soprattutto per una maggiore velocità di esecuzione dei colpi,  ha visto prevalere ai punti il pugile della MMA.  Per la categoria dei Medi, De Luca ha superato ai punti Carloni in quattro riprese talvolta caotiche per l’esuberanza atletica messa sul quadrato dai due contendenti. Il pugile del M° Barrale vince con poco scarto. Vibrante e incerto fino all’ultimo gong, invece, il match tra Pensa e Frati. Due pugili battaglieri allergici ad indietreggiare. La spunta Pensa che porta a casa una vittoria alquanto sudata. Nel quarto match della serata, le lunghe leve di De Matteo prevalgono sulle corte di Mazzei  che ha cercato nell’arco di tutte le riprese la corta distanza senza risultato alcuno.  La spunta  De Matteo. Nel quinto e ultimo match dilettanti, Ambra supera in scioltezza Longo apparso ostinato a cercare la corta distanza. Il pugile della MMA ha boxato di rimessa con pregevoli spostamenti e ganci in uscita.  Dopo una esibizione di pugilato femminile tra Claudia Tremoni e Melissa Donnini  atlete dello Sport Palace Natalizi e l’intermezzo musicale dell’affascinante Sandra,  è stata la volta degli ospiti d’onore chiamati sul ring da Valerio Lamanna impeccabile Ringannouncer: Pasquale Di Silvio, Simone Califano, Gianluca Tamburrini,  Gabriele Pallone, Armando De Clemente, Terenzio Barrale, Franco Piatti, Emanuele Cilia ed una rappresentanza della nazionale femminile di pugilato capitanata da Patrizia Pilo. Il match clou tra Giorgio Natalizi e Florin Oanea è stato intenso ed ha visto i due pugili affrontarsi a viso aperto senza tatticismo e scorrettezze. Natalizi, dopo un avvio guardingo, a partire dalla terza ripresa, ha forzato i tempi lavorando soprattutto ai fianchi  con precisi ganci che , a lungo andare, hanno fiaccato la resistenza del romeno. Quinta e sesta ripresa con Natalizi in cattedra: a  parte qualche pericoloso montante di Oanea andato parzialmente al bersaglio, Natalizi ha condotto un finale di gara senza rischiare nulla, tenendo sempre a dovuta distanza gli attacchi improvvisi del romeno apparso  più intraprendente  in occasione del match   contro Ottavio Barone.  Il lupo perde il pelo, ma non il vizio e Natalizi porta a casa la settima vittoria consecutiva da pro. Già campione del mondo di Kick Boxing, Natalizi punta con decisione ad un importante e prestigioso appuntamento titolato nella Noble Art.  Sette vittorie, tre per KO, nessuna sconfitta, è un biglietto da visita importante per un atleta che ama il pugilato e soprattutto riesce ad organizzare  manifestazioni  di sport e spettacolo per una platea sempre più numerosa e  di questi tempi, non è poca cosa. Natalizi a fine match,  dedica la vittoria al nonno  Valentino Boccacci recentemente scomparso.

RISULTATI dilettanti:
Petrella (MMA)  b. Passano ( Barrale)
De Luca ( Barrale) b. Carloni (Lupa Boxe)
Pensa (Lupa Boxe)  b. Frati (Barrale)
De Matteo (Lupa Boxe) b. Mazzei (Barrale)
Ambra (MMA)  b. Longo (BFF)
Professionisti:
Natalizi (De Clemente) b. Oanea (Romania)

Arbitri:  Barrovecchio (C.R.)  Scali, Angileri, Badii
Medico:  dott. Claudio Fabbricatore

Di Massimo

5 pensiero su “Al Piper di Roma ancora una vittoria di Giorgio Natalizi”

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi