Quella di domenica pomeriggio, per i ragazzi della Boxe Mantova e per tutto il pugilato mantovano, non sarà una ‘semplice’ riunione dilettantistica locale. ‘Semplice’ a dire il vero non lo è mai a qualsiasi latitudine, viste le difficoltà economiche ed organizzative per mettere in piedi una manifestazione. In questo caso però l’appuntamento è davvero carico di significati, poiché giunge al termine di un periodo particolare in cui il glorioso pugilato mantovano ha rischiato di morire, superato soltanto grazie all’entusiasmo e allo spirito di sacrificio che anima i pugili e alla solidarietà degli sportivi di altre discipline.

 Tutto è cominciato tra il maggio e il giugno di quest’anno, quando le terribili scosse di terremoto scoppiate al confine tra l’Emilia e la Lombardia lasciarono la Boxe Mantova senza casa, rendendo completamente inagibile la parte della vecchia palestra Boni dove gli atleti da sempre si allenavano agli ordini del maestro Bruno Falavigna. In una città scossa dal sisma, a sole due settimane da un evento storico per il pugilato mantovano (la disputa in città dopo trent’anni di un titolo italiano professionistico, la sfida per i superleggeri De Donato-Siciliano organizzata dalla Boxe Cavallari, con i combattenti locali impegnati nel sottoclou), i dieci dilettanti tesserati, i due professionisti (Mauro Orlandi e Jamel Haddaji) e la trentina di amatori sono rimasti senza un posto dove allenarsi.

 In un clima di generale solidarietà post-terremoto, una prima àncora di salvataggio è arrivata dal Rugby Mantova, che ha messo a disposizione dei ‘colleghi sportivi’ pugili per il periodo estivo una tensostruttura vicina al campo da gioco. Una bella dimostrazione di sensibilità e vicinanza, a testimoniare come le due discipline sportive, anche se una individuale e l’altra di squadra, presentino molte affinità: tra tutte forse lo spirito di appartenenza. Una soluzione un po’ di fortuna, ma che ha permesso di proseguire la preparazione anche nel periodo estivo. Con l’avvicinarsi dell’autunno aumentava però l’incertezza: che fine faremo quando arriverà il freddo ed il rugby ricomincerà la sua stagione?

 Il Comune intanto ha stanziato i fondi per la ristrutturazione della palestra Boni, che però non sarà pronta che a fine 2013. Fino a quella data il rischio concreto sarebbe stato quello di dover interrompere completamente l’attività se non si fosse trovata una nuova sistemazione. Con il passare delle settimane, con l’aiuto dell’Assessorato allo Sport del Comune di Mantova, sono state cercate e vagliate diverse possibili soluzioni, senza mai però trovarne una percorribile.

 Finchè, un paio di settimane fa con i primi fondi già alle porte, è stata finalmente trovata una nuova palestra fino al 2013. Ancora grazie alla solidarietà degli sportivi di un’altra disciplina: l’atletica leggera, in questo caso, che attraverso la Fidal ha permesso alla Boxe Mantova di potersi allenare nella propria palestra, conciliando spazi ed orari.

 Questa nuova sistemazione sarà pronta solo tra una decina di giorni, e così i pugili in vista della riunione di domenica hanno continuato a prepararsi duramente al campo da rugby, praticamente all’aperto, anche con la pioggia, il vento ed il freddo delle ultime settimane, senza saltare un allenamento.

 Domenica finalmente, dopo tanti sacrifici e tante incertezze, la parola tornerà al ring, nella parte della palestra Boni non danneggiata dal terremoto. Con una grande voglia di combattere, e la serenità di aver trovato una nuova sistemazione provvisoria e di non dover interrompere completamente l’attività. Il pugilato a Mantova, grazie all’entusiasmo dei suoi praticanti e alla solidarietà degli altri sportivi, rimarrà vivo.

Gli otto pugili locali saranno impegnati contro pari categoria provenienti da Parma, Reggio e Carpi, altri territori duramente colpiti da quel maledetto terremoto.

 

 

PROGRAMMA INCONTRI (Palestra Boni, Mantova, inizio ore 15.30, ingresso 10 euro)

 

ROSAFIO CLAUDIO (Boxe Mantova) vs KACEM EZZEDINE (Olympia Boxe carpi)

PAVAN YANKEE (Boxe Mantova) vs FAROUK BELHAMRA (Boxe Tricolore Reggio Emilia)

MARCUCCILLI ROBERTA (Boxe Mantova) vs MANCONI ELISABETTA (Boxe Parma)

ALBERINI ALESSIO (Boxe Mantova) vs ANDREOLI DANIELE (Boxe Tricolore Reggio Emilia)

BERCARU CRISTIAN (Boxe Mantova) vs SINDAY RENANTE (Boxe Parma)

DI GANGI PIERO (Boxe Mantova) vs MUKAJ MARTIN (Boxe Tricolore Reggio Emilia)

BENAGLIA SAMUELE (Boxe Mantova) vs ZAIMAN SHOAIB (Boxe Parma)

ZAMPEDRI DAVIDE (Boxe Mantova) vs GRAVATI (Boxe Parma)

 

 

Francesco Ventura

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi