Branco TerracinaSabato 22 novembre al palazzetto dello sport di Terracina, nel Lazio, Gianluca Branco sfiderà il polacco Rafal Jackiewicz per il vacante titolo europeo dei pesi welter nel clou di una manifestazione organizzata dall’OPI 2000 di Salvatore Cherchi in collaborazione con il Comune di Terracina e con il Circolo Pugilistico Dante Venturi. La manifestazione inizierà alle 20.00 e sarà trasmessa da Italia 1 alle 23.45.

Il Sindaco di Terracina Dott. Nicola Procaccini ha dichiarato: “Un altro grande evento sportivo coinvolge la città di Terracina. Si tratta di una riunione di boxe per il titolo europeo, uno sport che ha una tradizione importante a Terracina e che stiamo provando a rilanciare. Mi preme ringraziare la collaborazione di alcuni privati che rendono possibile la realizzazione di questa prestigiosa manifestazione, senza alcun esborso economico da parte del Comune. E’ una sinergia importante, quella tra pubblico e privato, che in questo caso ha la doppia importanza di portare su una televisione nazionale come Italia 1 l’evento sportivo, che diventa per la città anche un momento di promozione turistica”.

Il titolo europeo è stato abbandonato da Leonard Bundu per disputare la semifinale mondiale IBF contro Keith Thurman il 13 dicembre a Las Vegas (USA). Si tratta dell’ennesimo match di alto livello per Gianluca Branco, abituato da 13 anni ai grandi palcoscenici internazionali. Nel 2001 il pugile di Civitavecchia divenne campione d’Europa dei pesi superleggeri superando ai punti, in Francia, Gabriel Mapouka. Difese la corona contro George Scott e Allan Vester. Nel 2004, Branco sfidò il leggendario Arturo Gatti per il vacante titolo mondiale dei pesi superleggeri WBC al Boardwalk Hall di Atlantic City. Il laziale perse ai punti, ma fu protagonista di un grande match. Nel 2006 al Coliseo Ruben Rodriguez di Bayamon (Puerto Rico) Gianluca perse ai punti in otto round (a causa di un infortunio alla spalla) contro il campione del mondo dei superleggeri WBO Miguel Angel Cotto. Nel 2008 Branco ha nuovamente vinto e difeso il titolo di campione

d’Europa dei superleggeri. Nel 2012-2013 ha vinto e difeso il titolo dell’Unione Europea dei pesi welter. Il record attuale di Gianluca è composto da 48 vittorie (23 prima del limite), 3 sconfitte e 1 pari.

Rafal Jackiewicz ha sostenuto 59 incontri: 46 vinti (21 per ko), 11 persi e 2 pareggiati. E’ sette anni più giovane di Branco (37 anni contro 44), ma non ha affrontato lo stesso numero di avversari di qualità. Ha combattuto contro quattro pugili italiani: ha perso ai punti contro Antonio Lauri, ha battuto due volte Luciano Abis e una volta Luca Pasqua, ha perso per knock out all’undicesimo round contro Leonard Bundu.

Insomma, Rafal Jackiewicz è un pugile esperto ma battibile. Ecco cosa pensa di lui Gianluca Branco: “Jackiewicz è molto forte fisicamente, tiene le mani alte, non è facile entrare nella sua guardia, tira bene il diretto destro portandolo a segno sia al volto che al corpo. Mi sto preparando da tre mesi per batterlo. Da un mese mi sono trasferito a Milano per allenarmi alla OPI Gym di Alessandro Cherchi. Ho fatto i guanti con il campione d’Europa dei pesi superleggeri Michele Di Rocco, con il peso medio Vladimir Gurau e li farò con il campione d’Italia dei pesi welter Antonio Moscatiello. Sono in ottima forma fisica ed ho fiducia nei miei mezzi. Ho risolto i problemi alla gamba sinistra operando il menisco e la cartilagine del ginocchio. Erano fastidi che mi portavo dietro da tanto tempo e che mi rendevano difficile allenarmi. Il professor Attilio Roda mi ha rimesso in pedi ed oggi sono di nuovo sul ring per conquistare un titolo importante. Penso di vincere, ma non so ancora cosa farò dopo: forse difenderò il titolo europeo, forse cercherò di ottenere la terza chance mondiale. Una cosa è certa: a 44 anni voglio solo combattere grandi match. Piuttosto che fare incontri insignificanti, preferisco fermarmi. Sono stato disponibile a combattere all’estero senza temere i verdetti casalinghi proprio perché ho sempre voluto affrontare i migliori e guadagnare borse alte. Combattere contro sconosciuti per le briciole non è nel mio stile.”

Gianluca Branco è uno dei pochi pugili italiani a vivere di sola boxe: “Per questo devo ringraziare il mio procuratore Salvatore Cherchi che mi ha sempre fatto avere ottime borse. Per i mondiali contro Arturo Gatti e Miguel Angel Cotto sono stato pagato molto bene. Non ho sperperato i miei guadagni ed oggi posso dedicarmi solo alla mia carriera pugilistica.” A Terracina Gianluca combatterà in casa: “Terracina è a 100 chilometri da Roma, i romani ci vanno quasi ogni week-end. Sono sicuro che i miei tifosi saranno presenti e mi sosterranno con entusiasmo.”

Nel sottoclou della manifestazione combatteranno anche Andrea Di Luisa, Alessandro Sinacore, Andrea Scarpa, Andrea Manco, Damian Bruzzese e Josip Granic.

(Comunicato OPI 2000)

Saturday 22 November 2014 

PalaCarucci, Terracina, Lazio, Italy

commission: Federazione Pugilistica Italiana

promoter: Salvatore Cherchi (OPI 2000)

matchmaker: Christian Cherchi

television: Italy Italia 1   

welterweight Gianluca Branco 48(23)-3(1)-1 SC Rafal Jackiewicz 46(21)-11(2)-2 12 

 referee: Francisco Alloza Rosa | judge: Michael Alexander | judge: Christophe Fernandez | judge: Alfredo Garcia Perez

vacant EBU (European) welterweight title (supervisor: Jorge Arevalo Fernandez)

middleweight Andrea Manco 9(4)-0-1 SC Ruslans Pojonisevs 15(11)-34(6)-1 6 

 light heavyweight Alessandro Sinacore 8(5)-0-0 SC Ivan Stupalo 9(2)-7(2)-0 6 

 light welterweight Andrea Scarpa 15(8)-2-0 SC Luigi Mantegna 1(1)-44(3)-0 6 

 heavyweight Josip Granic debut SC Janis Ginters 5(5)-8(4)-0 4

Di Alfredo