Comunicato stampa Boxe Loreni del 18.11.10

L’intervista a Cristian Dolzanelli in vista del campionato IBF International.

La carriera di Cristian Dolzanelli (16-1-1) è giunta ad un bivio e il match del 26 novembre al Palazzetto dello Sport di Rezzato (BS) dirà molto del suo futuro.

Il trentaquattrenne guardia destra si batterà per il vacante IBF International dei cruiser con Giulian Ilie (16-4-2) in un contesto a lui familiare, che è quello che l’ha visto fallire l’assalto tricolore un anno e mezzo fa, quando ha incassato l’unica sconfitta della sua carriera.

Per il pugile della Colonia Loreni Olab il confronto significa tanto ed è lui stesso a confessarlo in un’intervista a cuore aperto rilasciata a una decina di giorni dall’impegno.

 Come è andata la preparazione?

“Tutto bene. In questi giorni sto facendo le ultime sedute di guanti. Siamo già in fase di scarico. Ho preferito preparami qui nella palestra che gestisco a Buffalora anziché andare in giro ad allenarmi con altri, perché onestamente sarebbe stato più un fastidio ed avevo bisogno di stare tranquillo. Sono soddisfatto della preparazione”.

 Conosci il tuo avversario?

“Sì e poi ho parlato con parecchie persone. E’ stato un ottimo pugile, anche se ora sembra essere un po’ in fase calante. E’ molto esperto e sa muoversi sul ring. E’ uno che ti fa faticare e ti fa fare brutta figura. Non devo cadere nel suo tranello. Io lo vedo un po’ come il match che ho vinto contro Semerdjev. Poi però sul ring non sai mai come va a finire e che combattimento sarà”.

 Cosa ti aspetti da questo confronto?

“Spero solo di tirare fuori quella grinta che negli ultimi incontri mi è un po’ mancata. Si sono messe assieme tante cose, fra cui la schiena che mi sono infortunato un paio di anni fa e che da allora non mi aveva più lasciato in pace. Poi c’è stata la voglia che andava e veniva ed anche per questa occasione devo ringraziare il mio organizzatore Mario Loreni che mi ha convinto ad accettare un’occasione simile in casa”.

 Cosa vedi per il futuro?

“Non so cosa ci sarà. Per il momento posso assicurare che voglio vincere questo titolo perché voglio il riscatto. Probabilmente la soddisfazione della vittoria mi darebbe nuove motivazioni e mi permetterebbe di continuare ad affannarmi fra pugilato, gestione della palestra e lavoro”.

(Nella foto di Alberto Germinario, Dolzanelli proclamato vincitore di Ferrara nel suo ultimo match)

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi