-3 alla serata di Livorno, imperdibile per chi ama le emozioni più genuine e senza tempo del pugilato professionistico: 3 incontri 3 tutti da gustare con due titoli in palio nella bolgia del Palamacchia, che si trasforma in un catino infernale ogni volta che combatte l’idolo di casa Lenny Bottai. Il superwelter livornese si contenderà sui 12 round la cintura vacante di Campione del Mediterraneo Wbc con il giovanissimo turco residente in Germania Harun Hakcabelen, ma il cartellone proposto dalla Boxe Cavallari (diretta su Raisport1) prevede altri due match di sicuro interesse: in apertura il derby di scuderia sui 6 round tra due giovani pesi welter in ascesa, l’imbattuto ferrarese Marcello Matano ed il palermitano Giovanni D’Antoni, e la sfida valevole per il Titolo Italiano sempre dei welter tra il campione Gianluca Frezza e lo sfidante Antonio Moscatiello. Due fighter dalle caratteristiche non dissimili, che nei pronostici dovrebbero dare vita ad un’intensa battaglia.


A pochi giorni dall’incontro abbiamo sentito Gianluca Frezza e i due maestri che l’hanno seguito nella preparazione: Luciano Bernini di Pavia e Maurizio Zennoni di Parma.
«Non amo granchè le dichiarazioni della vigilia _ ha spiegato il campione italiano del Team Cavallari-Ventura _ e posso solo dire che mi sono allenato molto, con dure sedute di sparring concentrandomi soprattutto sul ritmo, e che non vedo l’ora di salire sul ring. Spero che venerdì arrivi presto. Con Moscatiello in passato abbiamo fatto i guanti: come me è uno che viene sempre dentro, sarà una battaglia».
«Ci siamo preparati bene _ ha aggiunto il maestro Bernini _ e mi pare che Gianluca sia decisamente migliorato, sia a livello tecnico sia soprattutto a livello di testa. Probabilmente la cintura di campione italiano e la difesa vittoriosa con Brussolo gli hanno dato la giusta convinzione. Sono fiducioso e sicuro che verrà fuori un bel match tra due picchiatori. Gianluca dovrà stare attento soprattutto nelle prime riprese, Moscatiello partirà forte».
«Anche io sono fiducioso _ ha concluso il maestro Zennoni, che non potrà essere all’angolo di Frezza in quanto impegnato in Finlandia con il Titolo Ue di Gassani _ perché non ho mai visto Gianluca così bene, migliorato sia in fase difensiva che offensiva. Insomma, sta vivendo un momento felice della sua carriera: lo vedo favorito in un finale ai punti».
INFORMAZIONI
DOVE: Livorno, Palamacchia (via Allende 2)
QUANDO: venerdì 7 dicembre, ore 20.30
ORGANIZZAZIONE: Boxe Cavallari in collaborazione con Spes Fortitude
BIGLIETTI: in prevendita fino a domani mercoledì 5 dicembre 10 euro tribuna e 15 euro bordo ring presso Agenzie Goldbet Livorno, Caffè Paradiso di via Maggi e la palestra Fortitude allo stadio A. Picchi. Se comprati al botteghino la sera della manifestazione i biglietti costeranno 2 euro in più.
TV: diretta su Raisport1
CONFERENZA STAMPA / PESO: giovedì 6 dicembre alle ore 16 presso la sala conferenze dello stadio Armando Picchi
PROGRAMMA INCONTRI:
•       Pesi welter 6×3’ derby di scuderia: Giovanni D’Antoni (Team Cavallari-Ventura, Palermo, 1989, 5+ 1ko / 1= / 3- 1ko) vs Marcello Matano (Team Cavallari-Ventura, Ferrara, 1986, 5+ 3ko)
•       Pesi welter 10×3’ valevole per il titolo italiano: il campione Gianluca Frezza (Team Cavallari-Ventura, Pavia, 1980, 18+ 7ko / 2= / 2-) vs lo sfidante Antonio Moscatiello (Opi2000, Milano, 1982, 14+ 9ko / 1- 1ko)
•       Pesi superwelter 12×3’ valevole per il Campionato del Mediterraneo Wbc (vacante): Lenny Bottai (Team Cavallari-Ventura, Livorno, 1977, 17+ 6ko / 2- 1ko) vs Harun Hakcabelen (Turchia, 1992, 12+ 8ko / 1= / 5- 2ko)

 Ufficio stampa Boxe Cavallari

 

Di Alfredo