Ancona 13/12/2014- Dieci combattimenti al Palaveneto di Ancona veramente interessanti che hanno chiuso una annata densa di soddisfazioni per l’UPA di Ancona. Visibilmente soddisfatti il maestro Cappellini ed il Presidente Sartini che puntano a più ampi successi da concretizzarsi il prossimo anno. Ma veniamo a quest’ultima riunione di questo 2014 che si sta chiudendo. Dieci match dicevamo in cui è arduo evidenziare quelli più interessanti data la validità agonistica e tecnica messa in mostra da quasi tutti i contendenti. Di seguito riportiamo i risultati con un nostro breve commento.

Kg 69 Senior: Nabissi (Upa) b. Frati ( Boxing Club Castelfidardo).

Più alto e con un notevole allungo l’anconetano ha regolato Frati che peraltro si è fatto apprezzare per generosità ed agonismo terminando assai vicino all’avversario.

Kg 54 junior: Veroli (Upa) b. Mancini (Pug. Ascoli).

Più raccolto, l’ascolano ha cercato di accorciare sistematicamente ma Veroli con l’uso accorto dei colpi in diretto gli ha vanificato l’azione.

Kg 60 youth: Esposto (Pug. Ascoli) b. Ciuffolini (Upa).

Più dotato fisicamente, Esposto ha impostato il combattimento sulla media e corta distanza riuscendo a farsi valere.

Kg 75 youth: Catellani (Cluana Civitanova) b. Nathan (Upa).

Uno dei match più belli per agonismo che ha trascinato il pubblico ad un continuo applauso. Tre round senza un attimo di pausa con due splendidi atleti intenti a scambiarsi colpi precisi e potenti. Più incisivo il civitanovese si è aggiudicato meritatamente il confronto.

Kg 91 Senior: Mazzara ( Pug. Jesina) b. Dominici (Boxing Club Pesaro).

Altro match di grossa intensità. Anche in questa occasione tre round condotti senza un attimo di tregua. Un grosso equilibrio con il verdetto in forse fino all’ultima tornata quando, in virtù di un maggiore freschezza, lo jesino è riuscito a farsi preferire.

Kg 57 youth: Gentile (Upa) b. Fraticelli ( Acc. Pug. Maceratese).

Equilibrio anche in questo combattimento che Gentile si è aggiudicato grazie ad una maggiore linearità e precisione nei colpi.

Kg 60 Senior: Gramolini (Audax Fano) b. Karimiali (Acc. Pug. Maceratese)

Parecchio agonismo da parte di entrambi con qualche colpo a segno in più per Gramolini.

Kg 75 youth: Postu (Boxe Ravenna) b. Baldini (Upa).

Combattimento intensissimo anche questo con scambi continui e capovolgimenti di fronte. L’ha spuntata Postu che ha dimostrato più solidità e pesantezza nei colpi.

Kg 57 youth: Occhinero (Upa) b. Marchionni (Pug.Valconca).

Ottima prestazione dell’anconetano per le prime due riprese in  cui è riuscito a doppiare i colpi facendo contare anche il proprio avversario. Poi, nella terza ripresa, forse in debito di fiato, si è disunito ed ha consentito al romagnolo di rimontare. Legittima comunque la sua vittoria: due riprese a favore contro una persa.

Kg 75 elite: Vergoni (Boxing Club Pesaro) b. Ubertini (Soc. Prima)

Match altamente spettacolare. Molto più tecnico Vergoni che ha piazzato colpi da manuale; sicuramente più potente ed aggressivo Ubertini. Ne è uscito un dai e prendi in cui non si poteva non premiare la migliore tecnica del pesarese anche se il suo avversario non ha affatto demeritato mettendo in forse il verdetto fino all’ultimo.

Nell’occasione il Presidente della  Federazione regionale, Gabriele Fradeani, a nome dell’intero Comitato ha inteso premiare con  una targa ricordo il massimo youth Pieroni per il suo secondo posto ai recenti assoluti di categoria.

Hanno arbitrato e giudicato i sigg. Di Clementi, Battilà, Giancamilli, Mecozzi; Commissario di Riunione Bianchini; medico Dott. Urso.

(Ga.Fr.)

Di Alfredo