home_1n.jpg 

L’organizzazione di Rosanna Conti Cavini ha messo in moto i motori per presentarsi al suo meglio in questo 2008, quando l’attende una fine d’inverno, una primavera e un’estate che si presentano davvero bollenti. Esordio piemontese per la manager internazionale, con la riunione che giovedì 28 febbraio, con telecronaca diretta totale di Rai Sport Sat, in cui già lo spettacolo e protagonisti di grande classe e richiamo inizieranno a contendersi i vari importantissimi titoli in palio.


A Savigliano, centro in provincia di Cuneo ma non certamente lontano da Torino, salirà sul ring il beniamino locale e ormai piemontese a tutti gli effetti, anche se brindisino d’origine e amatissimo nella sua prima città. Parliamo di Antonio De Vitis, che oggi compirà 29 anni, certamente allenandosi duro in vista dell’impegno internazionale, ma per lui ormai diventato consueto, che lo opporrà, titolo International Ibf dei superpiuma in palio, all’imbattuto belga 22enne Alex Miskirtchian, 11(2)-0-1. Per De Vitis, 9(4)-1-1, già campione italiano della categoria, sfortunato contendente al titolo dell’Unione Europea, ma vincente con uno spettacolare ko per quello del Mediterraneo Wbc, l’opportunità sul ring di casa per vincere un altro titolo e incrementare il suo bagaglio di successi per poter aspirare, in età ancora giovanissima, a traguardi internazionali di più grande importanza.

 antonio_de_vitis_e_umberto_cavini.jpg

Nel ring di casa di Savigliano, sotto la guida del maestro Vottero, De Vitis ha già combattuto quattro volte, uscendo sempre vincitore in maniera sicura. Anche stavolta il suo pubblico lo assisterà certamente, se necessari, per tutti i 12 rounds.
Pubblico per il quale Rosanna Conti Cavini ha in preparazione una serata memorabile: innanzi tutto un titolo italiano tra i più belli e incerti degli ultimi anni, quello italiano vacante dei superwelter, che si contenderanno il torinese 24enne Luca Michael Pasqua, 11(8)-0, determinatissimo picchiatore dell’organizzazione grossetana, e l’esperto e pericoloso Tobia Giuseppe Loriga, 23(8)-0-1, bolognese di origine calabrese gestito dalla Unicorner. Il match è disputato da due pugili imbattuti: da una parte il pugno pesante e l’esuberanza giovanile di Pasqua, dall’altra la classe e lo stile di Loriga, trentenne già in possesso di svariati titoli internazionali, nonché unico pugile italiano ad aver battuto Sven Paris, l’uomo che ha lasciato proprio vacante la cintura tricolore. Uno spettacolo certamente garantito e che terrà con il fiato sospeso per dieci riprese.
Ma le sorprese non sono finite: oltre al supermedio di origini albanesi Alexander Dredhaj, 2(1)-3, allenato ancora dal maestro Vottero, che risiede anche lui in Piemonte, è molto probabile che il pubblico di Savigliano possa applaudire dal vivo il rientro sul ring di Michele Di Rocco, 17(8)-1-1, reduce dalla contestata e drammatica sconfitta di Livorno e dalle voci che lo volevano partecipare al Grande Fratello. Di Rocco ha una grande voglia di ritornare presto a combattere per un titolo internazionale, ed è quindi garantita la sua determinazione a fare bene già da un test probante per cui sta lavorando Umberto Cavini.
Ricordiamo solo che questo già ricchissimo menù è solo l’inizio per un 2008 targato rosanna Conti Cavini che promette essere davvero con i fuochi artificiali.
Ufficio Stampa RCC boxe
www.rosannaconticavini.itconticaviniboxe@libero.it

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi